AMORE DAI COLORI VIVACI: IL PITTORE STEFANO PANI E LA SARDEGNA

ph: Stefano Pani
di SARA L. CANU

Ufficialmente il conseguimento del diploma nel 2008 nel liceo artistico Foiso Fois di Cagliari rappresenta il primo passo. Ma la verità è che Stefano Pani, pittore e muralista nato a Orroli e residente nel Sarrabus, aveva la passione per l’arte già da bambino. Il 2018 è stato un anno carico di soddisfazioni: la biennale internazionale di Roma presso le sale del Bramante, il Premio Internazionale Arte Palermo, la partecipazione al libro “I 99 protagonisti dell’arte” di Sandro Serradifalco con le opere “Il perdono” e “Lo sguardo dell’anima”, la Biennale Internazionale delle Fiandre di Bruges (Belgio) con l’opera “Il Pianto” e il ricevimento dell’attestato “Artista della Storia” e il Premio Eccellenza Europea delle Arti che prevede per il 2019 la partecipazione a tre collettive: a Roma, a Barcellona e a Parigi.

Ma prima di questi risultati ci sono state altre mostre nel corso degli anni come la Gagliardi Gallery a Londra, “Passaggio in Laguna” a Venezia, altre esposizioni a Fano, a Chianciano Terme e Spoleto Arte curata da Salvo Nugnes e Vittorio Sgarbi.

Tra i suoi temi più ricorrenti i centenari, i banditi, l’”accabadora” i suonatori, la cultura e gli scorci della Sardegna che, da qualche tempo a questa parte, preferisce dipingere con i colori molto vivi e non con il bianco e nero.

A proposito dei riconoscimenti ottenuti ultimamente dichiara: «Un po’ me l’aspettavo, ma solo perché credo molto in quello che faccio, ci credo da quando ero piccolo. Però così, tutto in una volta, ha sorpreso anche me. È dal 2009, con la Biennale a Chianciano Terme che ho capito che questa passione poteva diventare una cosa più seria, con artisti di livello. La mia produzione artistica è aumentata dopo aver lasciato il lavoro da elettricista in cantiere, adesso lavoro come manutentore».

E continua a raccontare la sua storia: «A 10 anni ho frequentato un corso, in prima media e mi sono avvicinato ai colori a olio, ai dipinti dal vero e all’utilizzo degli strumenti. Il mio modo di dipingere è questo: cavalletto, tavolozza e all’aperto. I colori sono molto diversi quando illuminati dalla luce naturale rispetto alla luce artificiale di una stanza».

Ma il tutto è cominciato ancora prima del compimento dei dieci anni. Racconta: «Ho delle mie tele datate 1983 e io sono nato nel 1977. Ho avuto sempre il sostengo di mio padre che mi ha appoggiato, fin da piccolo e questo è stato molto importante».

Il sogno di Stefano è quello di poter vivere di arte ma anche per questo rimane coi piedi ben saldi per terra: «Non credo a chi dice che non si possa vivere di arte. Ci sono persone che lo fanno, quindi significa che è possibile. Io sto ancora provando, ho un altro lavoro, ma investo molto sui miei quadri, devono uscire, devono girare e farsi conoscere. Secondo me è giusto fare poco e bene, l’opera ha bisogno di tempo per acquistare un suo valore e per farsi conoscere. Internet in questo ha aiutato tanto, diverse persone mi hanno chiesto dei quadri proprio perché li hanno visto nella mia pagina Facebook o nel mio sito, se usato bene è un ottimo modo per ottenere contatti».

Stefano Pani racconta la Sardegna scegliendo dei colori molto vivi. Dice in proposito: «Ho scelto i colori perché la Sardegna è così. Spesso si predilige il bianco e nero, ma la nostra isola è un’esplosione di colori, anche certi carri a buoi erano celesti. Preferisco i colori a olio, sono più luminosi e più lucenti, forse anche più difficili da usare. Diverse volte mi hanno suggerito di cambiare soggetti dei miei quadri perché possono non piacere, ma non è vero, non ci credo. Questo poteva essere vero anni fa, quando la Sardegna era solo un isolotto, ma ora non è più così, è un’isola aperta e finalmente non è considerata solo per il mare».

Nonostante i risultati ottenuti, Stefano Pani dichiara che il momento più emozionante, per lui, è sempre la realizzazione del quadro: «E’ la cosa che mi appaga di più e non penso mai all’esposizione. C’è ancora tanta strada da fare e se ci si esalta dagli inizi non va bene. Diciamo che se gli scalini da salire sono 100, ne ho fatti a malapena quindici o venti, è uno studio continuo. E per strada da fare non intendo solo la tecnica, intendo anche la capacità di entrare e stare nel giro, trovare chi ti sostiene. Io adesso sono in contatto con Paolo Levi e Sandro Serradifalco che sono due importanti critici d’arte, conoscono il mio nome, il mio lavoro, mi chiedono dei quadri e io invio. Per altre mostre invece ci sono dei bandi e delle preselezioni da affrontare».

In chiusura, una ironica smentita, che vede gli artisti sempre tormentati. Stefano Pani ci ride su: «Non è necessario essere dei matti, si può anche vivere tranquillamente. Io dipingo due volte a settimana, amo lo sport, amo uscire in bicicletta, amo un sacco di cose e da tutto trovo ispirazione. Si tratta di trovare un’armonia tra tutte le cose, se pensassi solamente a dipingere, a fare solamente quadri su quadri quasi costringendomi non sarebbe più un piacere, sarebbe uno stress. Quando mi hanno intervistato nel programma  “I due di Via Venturi” su Sardegna 1 non ero nemmeno emozionato di parlare davanti alla telecamera e la prima cosa che ho fatto appena rientrato a casa è stata salire sulla bicicletta e andare a fare un giro».

(ilsarrabus.news)

Una risposta a “AMORE DAI COLORI VIVACI: IL PITTORE STEFANO PANI E LA SARDEGNA”

  1. STUDIO D’ARTE 256 VERCELLI
    PER GENTILI ASSOCIAZIONI CULTURALI – PITTORI – GALLERIE D’ARTE ECC.
    PRIMA BIENNALE NAZIONALE D’ARTE
    CITTA’ DI VERCELLI 2021-22
    SONO BALLIANO EZIO DIRETTORE DELL’EVENTO RICORDO CHE PER ADERIRE ALLE MOSTRE DA 35 EURO PER IL 2021 – 22 MI DEVE FAR AVERE IL MODULO SOTTOSTANTE COMPILATO ENTRO IL 31 MARZO 2021 , GRAZIE. IL CATALOGO E’ FACOLTATIVO PER 45 EURO – email : ezio.balliano@gmail.com – cellulare 3492199321
    SI PREGA GENTILMENTE DI DARE UNA RISPOSTA AL PIÙ PRESTO POSSIBILE .
    SI RASSICURA PER SITUAZIONE COVID CHE LE MOSTRE INIZIERANNO DA OTTOBRE 2021 E DURERANNO PER TUTTO IL 2022
    Data iscrizione ENTRO IL 31 MARZO 2021

    GALLERIA PER MOSTRE COLLETTIVE O PERSONALI IN VERCELLI
    Per accordi su mostre personali telefonare al 3492199321
    “ARTE SPERANZA DI RIPRESA PER UNA VITA MIGLIORE” :

    1°BIENNALE DI VERCELLI NAZIONALE -2021
    QUOTA ADESIONE EURO 35 PER TRE OPERE PER DUE SETTIMANE DI MOSTRA DA VERSARE ALLA CONSEGNA DEI QUADRI
    SARANNO FATTE DIVERSE MOSTRE DI 7/9 ARTISTI CIASCUNA
    AD OGNI MOSTRA VERRA’ SCIELTO IL MIGLIOR ARTISTA CHE PARTECIPERA’ CON UNA SUA OPERA ALLA MOSTRA FINALE DELLA BIENNALE DI DUE SETTIMANE, GRATIS , NELLA QUALE SARA’ ASSEGNATO IL 1° IL 2° E IL 3° PREMIO NAZIONALE DELLA BIENNALE 2021 DI VERCELLI CON IL PREGIATO TROFEO DELLO STUDIO 256/SPONSOR DI VERCELLI AL MIGLIOR ARTISTA – ALTRI ARTISTI SARANNO PREMIATI CON COPPE , TARGHE E MOSTRE GRATIS PRESSO LO STUDIO 256 DI VERCELLI
    UNA GIURIA QUALIFICATA VOTERA’ LA MIGLIOR OPERA E GLI ALTRI ARTISTI MERITEVOLI DI PREMIO . LA GIURIA E’ INSINDACABILE
    I nomi dei giurati saranno resi noti alla premiazione finale
    L’ARTISTA VINCITORE SARA’ PUBBLICATO SU FACEBOOK E SUI GIORNALI CITTADINI E PROVINCIALI E ANCHE SUI GIORNALI VIRTUALI
    PREMI : TROFEI – COPPE E TARGHE FINO AL
    IL PRIMO CLASSIFICATO SARA’ PROPOSTO ALLA COLLEZIONE DEL MUSEO FRANCESCO BORGOGNA DI VERCELLI CHE E’ LA SECONDA PINACOTECA PER IMPORTANZA DI TUTTO IL PIEMONTE , SEMPRE CHE IL MUSEO ACCETTI
    ALLA COLLETTIVA POSSONO PARTECIPARE TUTTI GLI ARTISTI SENZA LIMITE DI ETA’ E CON OGNI LIBERTA’ DI TECNICA ED ESPRESSIONE . IL TEMA E’ LIBERO . POSSONO ISCRIVERSI ANCHE ARTISTI STRANIERI PER CUI LA MOSTRA DIVENTERA’ NEL CASO INTRNAZIONALE . SONO AMMESSI ANCHE I MINORENNI .
    NON SARANNO AMMESSE OPERE CHE VENGONO RITENUTE VOLGARI .
    SI POSSONO ESPORRE 3 OPERE CHE ABBIANO MISURA MASSIMA DI BASE DI CM 70 COMPRESO LA CORNICE CHE E’ FACOLTATIVA , MEGLIO UN LISTELLO O ANCHE SENZA LISTELLO BASTA IL COLORE
    LE OPERE CON CARATTERISTICHE DIVERSE NON SARANNO AMMESSE .
    SI ACCETTANO SCULTURE DALLE DIMENSIONI MASSIME 40 X 40 H 45 CM.
    L’ADESIONE DEVE ESSRE EFFETTUATA ENTRO E NON OLTRE IL 31 MARZO 2021
    LA GALLERIA SARA’ ASSICURATA CONTRO FURTI E VANDALISMI
    LA GALLERIA NON EFFETTUA SPEDIZIONI – SE SPEDITE LE OPERE DOVETE ASSUMERVI L’INCARICO PER LA CONSEGNA E IL RITIRO DELLE OPERE CON UN VOSTRO SPEDIZIONIERE .
    SPEDIRE A EZIO BALLIANO , CORSO MARCONI 18 – 13100 – VERCELLI (VC)
    DURATA MOSTRE 15 GIORNI – ORARI : DAL GIOVEDÌ ALLA DOMENICA 16- 19,30 .

    Cari saluti Ezio balliano ***************** Per info tel. 3492199321
    *********************************************************************************************************************************************************************************************

    MODULO ADESIONE COLLETTIVA 2021 – 22 , DA INVIARE ENTRO IL 31 MARZO – 2021
    COMPILARE IL SEGUENTE QUESTIONARIO SCRIVENDO CHIARAMENTE:
    NOME—— —————– COGNOME————- ———————- INDIRIZZO— ————————— ————————-
    CITTA’———————————————-CAP —————————–
    EMAIL ———————————————- TELEFONO——————————-
    ACCETTO DI ADERIRE ALLA COLLETTIVA CHE SI TERRA’ NEL 2021 – 22
    (SI PREGA DI SCRIVERE IN STAMPATELLO E IN MODO LEGGIBILE, LE SCHEDE NON COMPLETE VERRANNO RISPEDITE AL MITTENTE PER LA CORREZIONE )
    VI SARA’ COMUNICATA LA DATA DELLA MOSTRA E DELLA CONSEGNA DELLE OPERE IN GALLERIA
    SITA IN VERCELLI ( CENTRO) CORSO LIBERTA’ , 256.
    IL PAGAMENTO DI EURO 35, ( +15 EURO X CONTRIBUTO SPESE LUCE ECC, ECC, FACOLTATIVE , CIOÈ NON OBBLIGATORIO , METTA: SI————-NO—————–) SARA’ EFFETTUATO ALLA CONSEGNA DELLE 3 OPERE IN GALLERIA . LE DATE DELLE MOSTRE VERRANNO COMUNICATE PIU’ AVANTI. LE MOSTRE INIZIERANNO DA MAGGIO 2021 ,COVID PERMETTENDO.

    PER SPEDIZIONI:
    PAGARE L’ADESIONE DI EURO 35 PRIMA DI SPEDIRLE CON BONIFICO A :
    BANCA SELLA SEDE DI VERCELLI –
    COD. ABI : 03268 —- CAB : 10000
    N° DEL CONTO INTESTATO A EZIO BALLIANO : IBAN IT81P0326810000053153584760

    SIA PER CONSEGNA , ENTRO LA DATA CHE VI SARA’ ASSEGNATA DELLA MOSTRA CHE PER IL RITIRO (LA GALLERIA NON EFFETTUA SPEDIZIONI DOVETE PROVVEDERE VOI CON UN VOSTRO CORRIERE )
    INVIARE AL SEGUENTE INDIRIZZO LE VOSTRE 3 OPERE TRAMITE IL CORRIERE A :
    CORSO MARCONI 18 – 13100 VERCELLI – TEL. 3492199321 ( DIRE AL CORRIERE DI AVVISARE PRIMA , PER TROVARE QUALCUNO , MEGLIO AL POMERIGGIO DOPO LE ORE 13
    FIRMA——— ——————————————————- DATA————————————-
    INVIARE A : ezio.balliano@gmail.com FIRMA

    SI FARA’ ANCHE IL CATALODO DELLA PRIMA BIENNALE NAZIONE CITTA’ DI VERCELLI ( I DATI DEL CATALOGO DEVONO ESSERE INVIATI MAX ENTRO IL 31-3 2021 PER ORGANIZZAZIONE CON TIPOGRAFO)
    SE DESIDERA UNA PAGINA SUL CATALOGO DI CM. 20 X 20 , PER 45 EURO , METTA SI __ ___ SE NON LO DESIDERA METTA NO ________________
    PER ADESIONE AL CATALOGO INVIARE entro il 20 MARZO 2021 FOTO DELL’OPERA IN ALTA DEFINIZIONE 300 DPI E BASE MINIMO 8 CM E
    COMPILARE IL SEGUENTE MODULO :
    TITOLO OPERA
    TECNICA
    MISURE
    ANNO
    NOTE

    INVIARE ANCHE NOTE BIOGRAFICHE E NOTA CRITICA AL MAX 1400 BATTUTE (CHE NON UNA FOTO CIOE’ UN’IMMAGINE MA SCRITTO DATTILOGRAFATO ) a A :
    SI PREGA DI INVIARE L’ADESIONE , GRAZIE A : ezio.balliano@gmail.com
    IL PAGAMENTO DEL CATALOGO DI EURO 45 DOVRA’ ESSERE EFFETTUATO ENTRO IL 31 MARZO 2021
    CON BONIFICO BANCARIO A :
    BANCA SELLA SEDE DI VERCELLI –
    COD. ABI : 03268 —- CAB : 10000
    N° DEL CONTO INTESTATO A EZIO BALLIANO : IBAN IT81P0326810000053153584760

    LE DATE DELLE MOSTRE POTREBBERO ESSERE VARIATE SE CI FOSSERO DEI RESTRINGIMENTI PER IL COVID
    FIRMA DEL TITOLARE DELLO STUDIO D’ARTE 256 DI VERCELLI EZIO BALLIANO:

    IN DATA 15-3-2020 FIRMA DELL’ARTISTA____ ______________________________________
    LE ADESIONI ERRATE SARANNO RIMANDATE AL MITTENTE PER CORREZIONI.
    STUDIO D’ARTE 256 VERCELLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *