ONEIROS TEATRO E LE RIFLESSIONI DI CRISTINA CABRAS: LA GIORNATA DELLA DONNA A CINISELLO BALSAMO CON IL CIRCOLO A.M.I.S. – EMILIO LUSSU

di ELENA MONTANI TOCCO

Un testo potente, quello di Stefano Massini, l’attuale direttore del Piccolo Teatro di Milano, ed attualissimo nella tematica: il lavoro che potrebbe da un giorno all’altro esserti tolto, non più diritto sancito dalla Costituzione ma bene da garantirsi con il sacrifico di qualche cosa di sé, i sette minuti della pausa, appunto.
Una recitazione tesa e concentrata, impeccabile, quella delle attrici di Oneiros Teatro dirette da Brunella Ardit che ha scelto di porre l’azione scenica al centro di una platea circolare, permettendo così a ciascun spettatore, come se assistesse da una finestrella segreta, di osservare quello che avviene nel chiuso della stanza dove si svolge il consiglio di fabbrica, nel corso del quale nove dipendenti di una ditta tessile devono decidere se accettare una riduzione dell’intervallo di lavoro o correre il rischio di perdere il posto.
Ed a conclusione, le illuminanti riflessioni Cristina Cabras, docente di Psicologia Sociale all’Università di Cagliari, sulla dignità del lavoro, sull’individualismo dilagante nella società contemporanea e sulla diversa posizione in ambito lavorativo fra donne e uomini.
Questi gli ingredienti del successo dell’evento che domenica 3 marzo il Circolo Culturale Sardo A.M.I.S. “Emilio Lussu” di Cinisello Balsamo ha dedicato alla Giornata Internazionale della Donna e che ha visto raccogliersi intorno alle attrici ed alla Prof.ssa Cabras un pubblico folto, attentissimo e partecipe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *