NURAGHE LOSA – INTRODUZIONE AL SITO: INTERVISTA A PATRIZIA CARTA, PRESIDENTE DELLA COOPERATIVA PALEOTUR

di FABIO FORMA

Al centro della Sardegna risiede un nuraghe, la cui imponenza spicca fra gli altri nuraghi, come un combattente fiero e immortale. Nuraghe Losa.

Parliamo con Patrizia Carta, presidente della cooperativa Paleotur che gestisce il parco archeologico di Nuraghe Losa. Il vostro sito è fra i più visitati della Sardegna, è molto ben gestito, e questo è merito del nuraghe stesso, ma anche del vostro costante impegno.

ph: Patrizia Carta

Raccontaci della cooperativa.La cooperativa Paleotur ha iniziato a lavorare al progetto Losa nel 1998. A seguito di un bando PIA (Piano integrato d’area) presentato nel 1995 dalle amministrazioni di Abbasanta, Ghilarza e Norbello dove venne inserita la cooperativa Paleotur quale società di servizi turistici e culturali. Il finanziamento viene aggiudicato e nel 1998 la cooperativa e le amministrazioni si attivano per la concessione in uso dell’area archeologica di proprietà dello stato. Il primo marzo del 2002 la cooperativa inizia la gestione al Parco Archeologico del Nuraghe Losa ed è costituita da un gruppo di lavoro di 11 persone.

Essendo un visitatore assiduo posso affermare che Nuraghe Losa è un sito molto curato e presentato da personale competente. Ma cambiamo argomento. Ciò che lo rende speciale, ai miei occhi, è un’atmosfera particolare, fatta di sensazioni intangibili. Alcuni parlano di vibrazioni, io non so bene come definirle. Le percepisci anche tu, e se sì, cosa rappresentano per te?All’interno del nuraghe si crea un’atmosfera tale che permette di isolarsi dal presente, ed è quasi come fare un viaggio nel tempo, fra quelle pietre millenarie disposte dai nostri antenati-ingegneri che hanno creato il monumento, tuttavia arricchito nei secoli dall’apporto di tutte le genti che sono passate qui, dando un contributo speciale. Tutto questo per me è tangibile, lo vivo ogni giorno.

Ho avuto la stessa percezione, spiegata meglio da te. In particolare durante alcune visite notturne, contornate da concerti, all’ombra dell’imponente parete dritta del nuraghe, alla luce fioca delle stelle. Un punto di osservazione privilegiato perché avvicina agli astri, e, permettimi, a noi stessi. Trovo ottima l’idea di realizzare eventi in notturna…Certo. Consentono di percepire maggiormente quella magia, perché manca l’incombenza della vita diurna, ed è come se quelle sensazioni venissero amplificate. Il nuraghe fa la sua parte, la notte ci predispone affinché tutto questo venga percepito, meglio, vissuto da noi.

Il vostro è un sito molto attivo, cito a memoria il primo matrimonio organizzato all’interno dell’area archeologica del Nuraghe, evento di cui hanno parlato anche su Il Fatto Quotidiano e Il Sole 24H, recentemente avete ospitato una puntata di Freedom – Oltre il confine con Roberto Giacobbo. Qual è il motivo del vostro successo?Credo sia merito del lavoro svolto negli anni, dove la passione e l’amore delle persone che ci lavorano hanno mirato a rendere ancora più visibile il Monumento che storicamente ha sempre rivestito un ruolo importante nel tempo grazie anche alla sua posizione strategica e alla continuità del suo utilizzo abitativo.

La nostra zona è particolarmente ricca di reperti archeologici di diverse epoche e i nuraghi, come sappiamo, costellano tutta la Sardegna a migliaia. Ma qual è la particolarità di Nuraghe Losa, in senso architettonico?Certamente la sua imponenza, l’ottimo stato di conservazione, il rifascio del trilobo estremamente armonico, l’andamento concavo-convesso.

Nuraghe Losa è situato lungo la 131, all’altezza dello snodo centrale con la DCN, è facilmente raggiungibile da tutta la Sardegna vista la sua posizione privilegiata, aperto 365 giorni l’anno dalle nove del mattino all’imbrunire salvo aperture straordinarie in notturna. Che altro dire, andate a visitarlo.

foto di Gianni Alvito

Per informazioni è possibile contattare la  Cooperativa ai seguenti numeri:

Tel.0785 52302, Cell. 331 9128790www.nuraghe.losa.netinfo@nuraghelosa.net

2 risposte a “NURAGHE LOSA – INTRODUZIONE AL SITO: INTERVISTA A PATRIZIA CARTA, PRESIDENTE DELLA COOPERATIVA PALEOTUR”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *