LA XX EDIZIONE DEL PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA CITTA’ DI MONZA: CON “COME FOGLIE VIVE…” VINCE LUISA FODDAI

di GIANNI VACCA

“Come foglie vive…” Ti sfiora, ti accarezza, ti cattura. Luisa Foddai con questa nuova poesia dedicata al crollo del ponte Morandi a Genova si aggiudica per la sezione adulti la “XX Edizione del Premio Internazionale Città di Monza”. L’avvenimento osservato con gli occhi del cuore e tradotto in versi dalla poetessa racconta con la dolcezza poetica che caratterizza tutte le opere di Luisa Foddai, le grandi emozioni personali e collettive, i ricordi, la nostalgia, senz’altro il dolore vissuto per il tragico crollo del ponte Morandi avvenuto a Genova il 14 di agosto che costò la vita a 43 persone. Non certo facile ma unanime il voto della giuria presieduta dal giornalista Antonello Sanvito che dopo un’attenta valutazione delle opere presentate, ben 224 scritte da 167 poeti provenienti per gran parte dall’Italia ma alcuni anche dalla Germania e dall’Inghilterra non ha avuto dubbi nel riconoscere a “Come foglie vive…”  il premio più ambito.

Queste le motivazioni: «La poetessa, a fronte dell’immane tragedia che ha colpito la città di Genova il 14 agosto 2018, riesce, attraverso emblematiche metafore, a cantarne il dolore, la tragedia, con versi partecipati in sequenza critica, ricca di immagini che riescono a rendere immediata la visione del dramma: … il cielo ferito/sopra Genova/che spegne il sole/a ferragosto». Unanime e concorde con quanto deciso dalla giuria l’apprezzamento all’opera fatto dalla critica specializzata nelle recensioni post premiazioni. “Una poesia autentica che tocca i temi più sentiti della contemporaneità. La conferma che i poeti più sensibili riflettono lo spirito di un’intera epoca”.

«Una poesia – precisa Luisa Foddai – non personale ne intimistica con dei versi che cantano il dolore collettivo per la grande tragedia umana relativa al crollo del ponte Morandi di Genova. Voglio dedicare questo 1° Premio alle 43 vittime di quella immane tragedia e alla mia terra di Sardegna che per la prima volta, proprio nel ventennale di questo Concorso Internazionale si aggiudica questo importante riconoscimento».
La manifestazione tra le più importanti nel panorama letterario è ideata e promossa dal Cenacolo dei Poeti e Artisti di Monza e Brianza in collaborazione con il comune di Monza e del Club Editori di Melegnano e della Casa Editrice di Montedit Melegnano. “Come foglie vive” verrà pubblicata e inserita sull’Antologia del Premio e sul sito internet del Club degli Autori.

Luisa Foddaidi professione Educatrice di Comunità Infantili è nata ad Arbus il 16 maggio del 1962, sposata e madre di due figli da una trentina d’anni risiede a Guspini. Nel maggio del 2013 ha pubblicato “Graffi e carezze dell’anima”, nel luglio del 2017 “A piedi tra le nuvole” entrambi per la Casa Editrice Montedit. L’ autrice non nuova a questi riconoscimenti è stata più volte premiata e inserita con sue poesie in diverse antologie. “Come foglie vive…” ennesimo capolavoro della poetessa è da annoverare al pari di “Soffio di cielo”,”Sogno”, e “Ballata triste dell’amor rubato”  tra le sue composizioni più belle. Oltre 200 i testi finora pubblicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *