VALORIZZARE IL PROPRIO ASPETTO INDIVIDUANDO I PUNTI DI FORZA: LA IMAGE CONSULTANT RAIMONDA LAI

ph: Raimonda Lai
di FIAMMETTA MORETTI

Tenete sempre alta la testa, i princìpi e i tacchi. Così era solita esortare le sue clienti una certa Gabrielle, consegnata alla storia del ‘900 con il nome di Coco. Quella scintilla di autodeterminazione che profumava di Chanel N° 5 non solo non si è mai spenta, ma ora, nel nuovo millennio, ha preso fuoco. Io sono; e voglio che tutto di me lo dica. Ma il mondo corre veloce, ci si fa un’idea delle persone entro il primo minuto di conversazione durante il quale spesso non si è nemmeno aperto bocca. A parlare è la nostra immagine; il personaggio pubblico lo sa bene e cura ogni dettaglio, studia ogni gesto, ogni postura.
E gli altri? Anche. Nuove figure professionali offrono consulenze d’immagine a donne – ma sempre più spesso anche a uomini – con l’obiettivo di valorizzarne le potenzialità estetiche. Tecniche specifiche di comunicazione visiva e styling applicate con precisione scientifica, strategie di stile insieme a consigli pratici di lifestyle, sono gli strumenti che nelle mani di una preparata image consulting professionista portano dritti all’obiettivo: un’efficace immagine personale coerente con i gusti del cliente. Un’impronta personale in linea con la propria indole ed il proprio stile di vita: ecco quale sarà l’immagine che restituirà lo specchio. E si sa: vedersi bene allo specchio è nutrimento per la propria autostima. E quando ad aver bisogno di definire e valorizzare l’immagine attraverso gli abiti è un’impresa? Allora Raimonda Lai organizza corsi di dress code aziendale.Raimonda, una professione che desta molta curiosità la tua… Come hai iniziato Fin da ragazzina osservando le mie compagne di scuola mi balzavano all’occhio gli elementi del loro abbigliamento che ne oscuravano le potenzialità estetiche e altri che invece mettevano l’accento sulle criticità. Una dote che, affinata dallo studio di materie specifiche, mi ha permesso di fare il lavoro che mi piace! Oggi come allora, magari in aeroporto fra un aereo e l’altro, immagino trasformate le persone che mi passano davanti!

Continua la lettura su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *