AD ARZANA, PER IL “PORCINO D’ORO 2018”, “GEMELLAGGIO” SARDO-LOMBARDO CON LA PARTECIPAZIONE DEI RAPPRESENTANTI F.A.S.I. E IL GRUPPO FOLK “BOSINO” DI VARESE

di ANNA MARIA USAI

Il 3 e 4 novembre 2018 ad Arzana (Nuoro) si è svolta la 25a edizione del “PORCINO D’ORO”. La manifestazione,  organizzata dal Presidente della locale Pro Loco“Siccaderba”, dott. Raffaele Sestu, e dal Comune di Arzana, ha visto la partecipazione della Lombardia con rappresentanti della FASI e del gruppo folk “Bosino” di Varese accompagnato dal presidente delle Pro Loco  lombarde, dott. Pietro Segalini,  in una sorta di gemellaggio. La delegazione della Lombardia è stata accolta da uno striscione di benvenuto posizionata all’ingresso della piazza di Arzana; nel pomeriggio si è avuto un incontro ufficiale in compagnia del coro Ortobene di Nuoro, diretto da Alessandro Catte,e  unconcerto di Piero Marras, alla presenza del sindaco di Arzana,Marco Melis,e di un rappresentante dell’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna.

Particolare attenzione è stata rivolta al ricordo della figura di Paolo Pillonca,  che ha presieduto la manifestazione per tanti anni;ilpresidente Raffaele Sestu l’ha ricordato non solo come giornalista e  scrittore, ma anche come uomo semplice, un Amico indimenticabile: per lui è stato istituito un trofeo. Il primo trofeo “Paolo Pillonca”  è stato consegnato al dott. Inerio Deiana,rinomato cardiologo di Nuoro, e il secondo al prof. Giovanni Doa. Il ricordo mesto e commovente è stato accompagnato da immaginidello scomparso.

Nel pomeriggio è stato fatto un omaggioa Gigi Riva, con immagini  degli anni d’oro del Cagliari a cura di Paolo Mastino di RAI Regione. Nell’occasione è stato assegnato al pubblicitario Gavino Sanna l’Oscar della cucina. L’accoglienza è proseguita in serata con una cena di gala, alla quale ha  partecipato il Gruppo Folk Arzanese, che ha allietato la serata.

Domenica 4 novembre, dopo la messa solenne,  la nostra delegazione ha visitato la mostra del porcino, le cantine aperte, negozi artigianali con degustazioni e stand di prodotti artigianali.  Alle 11,00, commemorazione dei defunti alla presenza dei tamburini e trombettieri di Oristano. Alle 12,30, vari ristoratori sardi e lombardi si sono cimentati nella “gara del porcino d’oro”. Nel pomeriggio cerimonia di premiazione da parte della giuria presieduta dallo chef Sergio Mei che da quest’anno subentra al compianto Paolo Pillonca.

Novità di quest’anno è stata la donazione di un porcino di cristallo offerto dalla contessa Swaroski del peso di 11 Kg. Il porcino d’oro è stato aggiudicato alla Cascina Ovi di Segrate. L’edizione di quest’anno – ha detto il presidente Sestu-  è stata la più ricca di contenuti culturali; nonostante la pioggia, tutti gli arzanesi si sono prodigati per la buona riuscita della manifestazione. Segalini, presidente delle Pro Loco lombarde, e Giuseppe Tiana,  coordinatore dei circoli FASI della Lombardia, hanno ringraziato per l’accoglienza, loro ci hanno ringraziato per la partecipazione.Ricorderemo sicuramente queste due bellissime giornate e l’affetto degli arzanesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *