A SEUI DAL 30 OTTOBRE AL 1° NOVEMBRE, LA XXII EDIZIONE DE “SU PRUGADORIU 2018”

di GIUSEPPE DEPLANO

Dopo il crescente successo riportato nelle scorse ventuno edizioni, nella suggestiva cornice del centro storico di Seui ritorna “Su Prugadoriu”.

L’edizione 2018 si articola su tre giornate, da martedì 30 ottobre a giovedì 1 novembre.

L’evento è organizzato dal Comune di Seui, con il patrocinio dell’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Autonoma della Sardegna, la collaborazione dell’Associazione Su Prugadoriu e la sponsorizzazione di Ichnusa e Bevì Beer Import.

L’evento trae origine dall’antichissima festività che si richiama al culto delle anime. “Su Prugadoriu”, con i bambini che girano di casa in casa chiedendo offerte per la salvezza delle anime del purgatorio. In oltre venti anni questo “Su Prugadoriu” per la Comunità Seuese è diventato anche una prestigiosa vetrina per presentare la sua antica tradizione enogastronomica, le tradizioni, l’artigianato, l’ambiente e la sua ricchissima e variegata offerta culturale e turistica. Il tutto con grande successo di pubblico, che secondo le stime più recenti attestano ad oltre 25 mila presenze!

Nei caratteristici “Mangasinus” (vecchi locali e laboratori), che dalle ore 16 di martedì saranno aperti al pubblico lungo le strade del centro storico, sarà possibile degustare le numerose e genuine bontà dell’antica tradizione della cucina seuese.

L’artigianato tradizionale sarà il protagonista con numerosi laboratori: S’arrasoja seuese, legno, pelle, bronzo/argilla, telaio, cestini e tanti altri.

Tre i convegni. Martedì pomeriggio nella Sala conferenze del Centro polifunzionale “Is Minadoris” (via Torino), dopo la cerimonia d’inaugurazione dell’evento con i saluti del sindaco dr. Marcello Cannas e dell’Amministrazione comunale, è in programma il convegno: Seui e il suo territorio. La dr.ssa Alessandra Manca presenterà “Le erbe alimentari in Sardegna”.

Più tardi seguirà la consueta presentazione di “Arcuerì. L’Annuario della Comunità Seuese”, a cura della Casa editrice “Domus de Janas”, giunto quest’anno alla sua quarta edizione.

Nella mattinata di mercoledì sarà presentato il libro “Gherreris – Dai bronzetti alle statue di Mont’e Prama” di Alessandro Atzeni. Seguirà il convegno “Donne della Resistenza. Madri della Costituzione. Itinerari di democrazia”, a cura di Luisa Sassu.

Per il teatro, martedì sera, nella suggestiva cornice del lavatoio di “Funtana ‘e Iossu”, la Compagnia il Crogiuolo di Cagliari presenterà lo spettacolo “Janas” – Figure della tradizione magica della Sardegna. Lo spettacolo racconta alcuni aspetti della vita di queste fate, traendo ispirazione dalle leggende e dalla storia della tradizione sarda.

Come sempre anche quest’anno è stato dato ampio spazio alle maschere arcaiche della tradizione sarda. Nel tardo pomeriggio di mercoledì le vie del centro storico saranno percorse da “S’Urtzu e sa Mamulada” di Seui, che sarà seguito dell’antica maschera di Macomer “Donna Zenobia”. Giovedì  mattina sarà la volta di  “Cambas de’ Linna” di Guspini. A chiudere, nel tardo pomeriggio, saranno i bambini de’ “S’Urtzu e sa Mamulada” di Seui.

Nel pomeriggio di giovedì le strade si coloreranno anche degli antichi colori degli costumi tradizionali dei Gruppi folk “Santa Lucia” di Seui e “San Sperate”.

Su Prugadoriu è Musica! Da non perdere le trascinanti note itineranti della famosa marching band “Funkoff”. Come consuetudine la Banda musicale “Gioacchino Rossini” di Seui suonerà nel centro storico martedì e giovedì sera. I tre giorni di festa saranno animati da numerosi artisti di musica etnica sarda. Martedì è prevista l’esibizione dei “Tamburinos” di Gavoi. Spazio anche alle melodie del Coro “Ardasai” di Seui.

Mercoledì e giovedì nelle strade del centro storico viaggerà anche il Trenino dei Murales, sempre carico di turisti, interessati a scoprire il paese.

Come vuole la tradizione anche l’edizione 2018 sarà chiusa dalla “cerimonia” del lancio della zucca, in via Roma.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *