LA DINAMO SASSARI COMINCIA IL CAMPIONATO CON UNA SCONFITTA: REGGIO EMILIA CRESCE ALLA DISTANZA E VINCE PER 85-77

Debutto amaro per la Dinamo Banco di Sardegna in campionato LBA che, sul campo del PalaBigi, cede alla Pallacanestro Reggiana dopo essere stata avanti anche di 10 lunghezze. In una partita apertissima fino al38′ sono i padroni di casa a partire forte, siglando il primo break per chiudere avanti nella prima frazione (21-16). Un grande Petteway, autore di 18 punti, conduce i suoi nel secondo quarto fino al +10 che manda le squadre negli spogliatoi sul 43-38 per il Banco. Nel secondo tempo si apre un’altra partita: rimonta emiliana e controparziale isolano per il +9 biancoblu. Ma nel finale hanno la meglio i padroni di casa che, trascinati dalle prestazioni balistiche di Butterfield, si impongono 85-77.
Starting five biancoblu con Petteway, Devecchi, Gentile, Thomas e Cooley, Reggio risponde con Ledo, Butterfield, Cervi, Llompart e Griffin. Avvio contratto per la Dinamo che si sblocca dopo 3’ di gioco con Cooley in lunetta, mentre i padroni di casa scrivono 4-0 in partenza. Petteway sblocca i suoi ma Reggio Emilia mette la testa avanti con Elonu e Ledo. Bamforth prende la squadra per mano e la riporta a un possesso di distanza con 8 punti, Cooley si unisce alla causa. Ledo dall’arco e la Reggiana resta avanti, Pierre tiene i suoi a contatto (21-16). Nella seconda frazione gli uomini di coach Esposito mettono a segno la rimonta, trascinati da un grande Petteway (per lui 14 punti nel quarto) e Cooley: l’ex Paok sigla il sorpasso biancoblu che convince coach Cagnardi a chiamare minuto. Thomas allunga dai 6,75: due bombe di Petteway e il sigillo dall’arco del capitan Devecchi dice +10 Sassari (33-43). I padroni di casa dimezzano il gap con Elonu e Butterfield: si va negli spogliatoi sul punteggio di 38-43. Il secondo tempo riapre la partita: in avvio i padroni di casa piazzano un parziale da 10-2 che dice parità e sorpasso biancorosso. La tripla di Gentile ristabilisce il 48 pari, i giganti allora rispondono con un controparziale di 9 punti con un super Jack Cooley, autore di 7 punti in 3′, e Petteway. Il Banco scrive il nuovo+9, Reggio però risale la china con Mussini e Cervi. La tripla di De Vico chiude il terzo quarto 62-63. Nei primi minuti dell’ultima frazione la partita resta in equilibrio, poi la Pallacanestro Reggiana trova l’allungo condotta dalle prestazioni balistiche di Butterfield, autore di tre triple, e Ledo. I padroni di casa scrivono il +12 e i giganti non riescono a chiudere il tentativo di rimonta. Al PalaBigi finisce 85-77.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *