LA XIV EDIZIONE DEL PREMIO NAZIONALE “GIACOMO MATTEOTTI” A ROMA: RICONOSCIMENTO PER “MIMMA” DI VALERIA PECORA

ph: Valeria Pecora

“Mimma” il libro di Valeria Pecora vince il Premio Nazionale “Giacomo Matteotti” organizzato a Roma dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’evento, è dedicato alla promozione delle opere che illustrano gli ideali di fratellanza tra i popoli, di libertà e giustizia sociale, valori che hanno ispirato la vita di Giacomo Matteoli, è attivato alla XIV edizione e la premiazione si terrà l’11 ottobre presso la Sala Verde di Palazzo Chigi.

Valeria con la sua opera ha primeggiato nella sezione “Opere letterarie e teatrali”. Le alte sezioni premiata saranno la “saggistica” e la “tesi di laurea”.

Vince la mia terra – ha commentato Valeria Pecora sui social -. Vincono la mie radici e vince la grande emozione che mi travolge.”

Sono tante le persone che Valeria ringrazia: i lettori, tutti coloro che in questo percorso hanno presentato “Mimma”, la casa editrice “La Zattera” di Alessandro Cocco, i colleghi e naturalmente la sua famiglia.

“Mimma”, nel febbraio 2017 è stato il libro vincitore del Premio Letterario “Antonio Gramsci” , protagonista del romanzo, nasce dalla volontà di raccontare le donne in miniera.

“L’intento – evidenzia Valeria – era quello di riscattare e far conoscere il lavoro delle cernitrici che negli anni più bui della miniera veniva considerato e retribuito meno rispetto al lavoro degli uomini. Il lavoro nelle miniere di piombo e di zinco s’intreccia con la coltivazione dello zafferano, il famoso oro rosso dell’isola. Adoro il fiore di zafferano, così piccolo ma prezioso, metafora perfetta della natura umana. Racconto cinquant’anni di storia e affronto anche l’importanza della libertà, di difenderla quando viene minacciata. Descrivo infine l’amore in tutte le sue sfumature: per la natura, tra uomo e donna, verso i figli. Si tratta di una storia di riscatto e di rivincita in un momento storico in cui l’umanità ha conosciuto il periodo più buio.”

Valeria Pecora aveva già pubblicato “Le cose migliori”, libro d’esordio in cui racconta la convivenza con il Parkinson

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *