LA MUSICA DELLA SARDEGNA APPRODA IN ARGENTINA: GLI EVENTI A BUENOS AIRES DAL 17 AL 26 MARZO

La musica e la cultura della Sardegna sbarcano in Argentina nel nome di Maria Carta dal 17 al 26 marzo. Leonardo Marras, presidente della fondazione intitolata alla grande artista sarda scomparsa nel 1994, sarà accompagnato da una delegazione che porterà i suoni, le danze e i colori della nostra isola nel paese sudamericano.

Direttamente coinvolta nelle varie iniziative sarà la nutrita comunità italiana, in particolare quella sarda, che ha predisposto un ricco calendario di incontri, concerti, letture, videoproiezioni.

Si inizia a Buenos Aires il 18 marzo presso il teatro Empire e si chiude, sempre nella capitale, il 24 nella sede del circolo sardo con l’esibizione del duo Fantafolk, composto da Andrea Pisu alle launeddas e Vanni Masala all’organetto e lo spettacolo proposto dal gruppo folk “Su Masu” di Elmas. Uno spazio verrà dedicato al ricordo di Maria Carta donna e artista con la proiezione di un filmato che raccoglie alcuni significativi momenti della sua carriera.

La delegazione sarda si recherà poi nella provincia di Chaco, 1100 chilometri a nord est di Buenos Aires; il 19 e 20 a Resistencia, il 21 a Du Graty, il 22 e 23 nella Presidencia Sáenz Peña per le celebrazioni dell’anniversario della costituzione del municipio. Qui, prima del concerto in programma, Leonardo Marras porterà ai presenti il messaggio di saluto del presidente del Consiglio regionale, on. Gianfranco Ganau, cui farà seguito la donazione della bandiera della Sardegna al sindaco Gerardo Cipollini.

Nella Presidencia Roque Sáenz Peña è attiva sul territorio l’associazione “Sardos Irmentigados”, presieduta da Ignazio Pinna, infaticabile promotore di tutte le iniziative che hanno la Sardegna come punto di riferimento.

La trasferta in Argentina rientra nel programma di scambi culturali promossi dalla Fondazione Maria Carta nel corso di quest’anno.

Il gruppo folk “Su Masu” di Elmas ha oltre quarant’anni di storia e una notevole esperienza nella ricerca delle diverse espressioni di ballo del territorio, che ha avuto modo di mettere a frutto in importanti festival nazionali e internazionali ottenendo sempre grandi successi.

Il duo Fantafolk, composto da Andrea Pisu alle launeddas e Vanni Masala all’organetto, opera da qualche anno proponendo un repertorio che partendo dalla tradizione sperimenta incursioni nella world music, dai Balcani all’Asia, con il gusto dell’improvvisazione che dona a ciscun brano un tocco di autenticità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *