LA DINAMO SASSARI SI IMPONE SULLA VANOLI CREMONA CON AUTORITA’ PER 102-86

Planinic vs Cremona

È una Dinamo bella e vincente quella della 6° giornata di ritorno del campionato, di fronte a un PalaSerradimigni rovente. Dopo un avvio contratto i giganti si impongono sulla Vanoli Cremona di coach Meo Sacchetti: in una sfida di up&down per i primi 25’, nel secondo tempo Achille Polonara (20 pt, 8 rb, 6 falli subiti) e Josh Bostic (20 pt, 4 rb, 5 as) trascinano Sassari fino al +17. L’offensiva lombarda si riporta a contatto, condotta da Fontecchio ma il Banco di Sardegna risponde compatta e ricaccia indietro Cremona. La bomba allo scadere di Dyshawn Pierre ribalta anche la differenza canestri siglando il 102-86.

Grande prova degli uomini di coach Federico Pasquini che chiudono con quattro uomini in doppia cifra e tre oltre il ventello: un super Darko Planinic, dominante sotto canestro nei suoi19’ in campo, chiude con 23 punti, 9/11 da due e 4 rimbalzi per un totaler 25 di valutazione. Bene Dyshawn Pierre (13 pt il 100% al tiro con 2/2 da tre e 3/3 da due), Marco Spissu (3 pt, 4 rb, 6 as), Rok Stipcevic (9 pt) e Shawn Jones (8 pt).

Coach Pasquini manda in campo Bostic, Bamforth, Pierre, Jones e Stipcevic, coach Sacchetti risponde con Johnson-Odom, Gazzotti, Ruzzier, Sims e Milbourne. Cremona apre le danze, i primi punti dei sassaresi portano la firma di Dyshawn Pierre. Johnson Odom cerca il primo break e conduce la Vanoli avanti, i giganti si riportano a contatto con Jones e Bamforth. La tripla di Pierre sigla la parità, con un break di 8 lunghezze il Banco mette la testa avanti. I cugini Diener accorciano le distanze, dopo 10’ è 23-21. Nella seconda frazione il Banco trova il break per scappare via. In avvio c’è il botta e risposta dall’arco tra Drake Diener e Josh Bostic, presente e passato del club: il numero 3 però è ispirato e infila 10 punti che conducono i biancoblu avanti in doppia cifra. I giganti piazzano un parziale di 16-6 con Bostic, Planinic e Spissu. A fermare l’offensiva sassarese ci sono Ricci e i cugini Diener. Al 20’ il tabellone dice 50-40. Al rientro dall’intervallo lungo Achille Polonara domina l’avvio del terzo quarto con 6 punti scrivendo il +16. Ma Cremona si sblocca con Ricci e Johnson-Odom. Rok Stipcevic ricaccia indietro gli avversari dall’arco. Cremona trova il parziale per riportarsi a contatto, Planinic infila 4 punti che danno respiro ai giganti. In chiusura di quarto Simone Fontecchio conduce i suoi al sorpasso: il giocatore azzurro -seguito da Portannese-bombarda dall’arco e permette alla Vanoli di chiudere avanti di misura al 30’ (69-70). Negli ultimi dieci minuti Achille Polonara trascina i suoi con 10 punti in avvio: bomba del Polonair, lo segue Bostic. Polonara e Bostic proseguono la corsa conducendo i giganti e scrivono 87-72. Cremona prova a rimontare condotta da Portannese e Fontecchio dalla lunga distanza. Ma Bostic ricaccia indietro gli avversari e mette a referto 20 punti, il terzo uomo insieme a Polonara e Planinic a scrivere il ventello. La bomba allo scadere di Pierre sigla il ribaltamento della differenza canestri: la Dinamo, che al PalaRadi aveva perso di 15, vince 102-86.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *