“ANNINORA” PER STRAPPARE UN SORRISO: MARTINA MURENU DALLA SARDEGNA PIU’ NASCOSTA A LONDRA

ph: Martina Murenu

di Chiara Pizzino

Anninora è il nome d’arte di Martina Murenu, ragazza di Barrali, piccolo paese in provincia di Cagliari che da due anni si è trasferita a Londra. Martina fa la Commis chef ma nel tempo libero registra video comici e li carica su Facebook.  “Tante persone si immedesimano nei personaggi che creo. Non avrei immaginato tutto ciò. Dopo tanti anni di sofferenze sono riuscita nel mio intento, ovvero regalare sorrisi a chi non ha più un motivo per farlo”. Ha dichiarato Martina. Partita dalla Sardegna dove svolgeva un lavoro di campagna, ha prima lavorato come lavapiatti, poi in una lavanderia e successivamente pulendo barche nei canale di Leighton Buzzard.  Dopo tanti sacrifici è diventata Commis chef.

E poi è arrivato il mondo di Facebook. I suoi video hanno più di ventimila visualizzazioni e sono molto apprezzati nel web. Le sue due fanpage  hanno circa quattordici mila Mi Piace e quella Instagram 20.600.  “Mi è venuto in mente di iniziare a girare video comici quando entrando su Facebook leggevo tanti stati tristi. Persone incavolate con il mondo intero, pessimismo a raffica.” Continua Martina.

Per i suoi video prende spunto dalle persone che incontra per strada e così accende la sua telecamera e il gioco è fatto. Con poco riesce a strappare un sorriso ai ventimila utenti che la seguono. Una delle più grandi soddisfazioni  per Anninora è il fatto che adesso non sono solo gli italiani ad apprezzare i suoi video ma anche gli stranieri. “ Voglio dedicare il mio tempo ad ognuno di loro. Ogni singola persona che purtroppo non viene apprezzata come vorrebbe.” Questo è l’intento principale della giovane sarda.

Martina vive  a Londra ormai da due anni e della città dice che emana voglia di fare. Certo ovviamente, come ogni italiano che si rispetti l’amore per la sua patria è grande. “Ogni giorno mi manca la mia terra, le persone sarde, che ringrazierò sempre perché grazie a loro ora vivo all’estero  e ho una carica grandissima.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *