FESTIVAL DI VENEZIA 2017. IN PROGRAMMA ANCHE 'FUTURO PROSSIMO' DI SALVATORE MEREU


di Bruno Culeddu

Tris di film sardi al Festival di Venezia. 

Scorrendo  l’elenco dei film selezionati per la 74° edizione della Mostra del cinema di Venezia scopriamo che oltre a  ”Nausicaa – L’altra Odissea di Bepi Vigna e L’ultimo miracolo  di Enrico Pau, figura anche  “Futuro prossimo” di Salvatore Mereu. Il cortometraggio del regista nuorese è stato infatti selezionato, fuori concorso, nella sezione ‘Orizzonti’ della Mostra e verrà presentato in prima assoluta mondiale nel mese di settembre.

Futuro prossimo” è stato realizzato all’interno delle attività formative del Master per Filmmaker promosso dalle Università di Cagliari e Sassari coordinato da Lucia Cardone e Antioco Floris e gestito dal CELCAM del Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio di Cagliari.

La vicenda raccontata da Mereu è di viva e palpitante attualità. Durante il giorno Rachel e Mojo vagano per la città alla ricerca di un lavoro che non si trova. Di notte trovano riparo in uno dei casotti di uno stabilimento balneare del litorale. Una mattina, Basilio, che ne è il custode, durante il suo giro di ricognizione scopre che qualcuno ha passato la notte in una delle cabine …

Il film è stato girato a Cagliari, tra il Poetto e Via Roma, con l’interpretazione di attori non professionisti che hanno vissuto nella loro vita esperienze analoghe a quelle  raccontate da Mereu.

Ecco gli interpreti: Rachel Akinbi (Rachel), Mojo Kuti (Mojo), Francesco Vesta (Basilio), Susanna Mantega (Barista), Roberto Pilato (Bagnino).

Con Mereu alla regia e alla sceneggiatura hanno lavorato:  Rossana Patricelli (Soggetto e Sceneggiatura), Sandro Chessa (Fotografia), Andrea Serra (Scenografia),  Chiara Fadda (Costumi),  Davide Dal Padullo (Montaggio), Daniele De Angelis (Suono), Beatrice Mele (Microfonista), Federico Cabula (Montaggio del suono), Ercole Cosmi (Colorist), Marco Saitta (Mixage).

L’opera è stata prodotta da Antioco Floris, Elisabetta Soddu e Salvatore Mereu per  CELCAM e Viacolvento in collaborazione con Università di Cagliari, Università di Sassari

con il supporto di Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport.

Nelle note di regia Salvatore Mereu ha scritto: “Nella vita di un laboratorio di cinema, come quello che da qualche anno tengo con gli studenti dell’Università di Cagliari, la ricerca delle idee è una sfida quotidiana. Guardare al mondo, “zavattinianamente”, è sempre la via maestra se si vogliono coniugare l’urgenza di un sentimento, di una storia, con i limiti dei mezzi che l’attività didattica impone. È così che è nato Futuro prossimo, provando a interrogarci su quelle giovani vite, che stagnano nei centri di accoglienza, che fuoriescono in città, in attesa che qualcuno scriva per loro un avvenire”.

Il regista nuorese vanta altre significative presenze alla Mostra del cinema di Venezia.
Esordisce  nel 2003, alla 60° edizione,  con “Ballo a tre passi” che viene giudicato il ‘ Miglior Film’ alla 18° Settimana Internazionale della Critica e riceve il  Premio ‘Luigi De Laurentis’ e la  Menzione Speciale come ‘Miglior Opera Prima’.

Nel  2010 in occasione della  67° Mostra del Cinema di Venezia-Spazio Italia “Tajabone”, si  aggiudica, come Miglior Produzione, il ‘UK ITALY Creative Industries Award’.

“Bellas Mariposas”  nel  2012 partecipa alla 69° Mostra del Cinema di ‘Venezia-Orizzonti’ e vince il Premio ‘Schermi di Qualità’.

Nel 2013  Salvatore Mereu è uno dei 70 registi invitati a celebrare il 70° anniversario della Mostra del Cinema di Venezia nel film collettivo voluto dalla Biennale. Partecipa  quindi a ‘Venezia 70 Future Reloaded-segment’ con “Transumanza”.

Il Celcam (Centro per l’educazione ai linguaggi del cinema, degli audiovisivi e della multimedialità), fondato e diretto da Antioco Floris, ha accolto con legittima grande soddisfazione la doppia ammissione di  “Futuro prossimo” e “L’Ultimo miracolo” alla Mostra di Venezia. Il Centro dell’Università cagliaritana si sta ormai imponendo come uno dei più efficienti e attivi a livello nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *