ALLA PRESIDENZA SI E’ CONFERMATO GIANNI MANCA: IL VI CONGRESSO DELLA FEDERAZIONE DEI CIRCOLI SARDI IN GERMANIA AD OBERHAUSEN


riferisce Alexandra Porcu

Si è svolto dal 2 al 4 giugno a Oberhausen il VI Congresso della Federazione delle Associazioni Sarde in Germania. Un congresso che ha avuto come tema principale uno sguardo verso il futuro dell’associazionismo legato all’emigrazione sarda.  I Circoli Sardi in Germania aderenti alla Federazione sono 12: “4 Mori” di Augsburg,  “Su Nuraghe” di Amburgo, Circolo Sardo di Berlino, “Maria Carta” di Francoforte, “Su Gennargentu” di Heilbronn,  “Eleonora d’Arborea” di Mönchengladbach, “Sard’Europa” di Moers,  “Su Gennargentu” di Monaco, “S’Unidade Sarda” di Norimberga, “Rinascita” di Oberhausen, “Su Nuraghe” di Stoccarda, e “Grazia Deledda” di Wolfsburg.

Alla Presidenza si è confermato Gianni Manca (Oberhausen); vice Presidente è Carlo Congiu (Monaco). Tesoriere è Franco Sogus sempre di Oberhausen. Responsabile delle donne è Luisella Contu di Moers. Per i giovani c’è Marco Farris di Mönchengladbach.

Alla segreteria c’è Alexandra Porcu di Berlino che ha come vice Paolo Atzori (Stoccarda).

Il nucleo dei probiviri è composto da Maria Bonaria Marroccu (Moers), Cinzia Virdis (Oberhausen) e Federica Vincis (Amburgo).

Il gruppo dei revisori dei conti è composto da Paoletto Farris (Mönchengladbach), Walter Cocco (Oberhausen) e Pietro Sedda (Wolfsburg).

Il comunicato precongressuale della presidenza della Federazione  evidenziava su come siano i sardi con la loro identità, la loro cultura coltivata anche oltre mare, tenendo fede alle proprie peculiarità,  capaci di adattarsi ovunque nel mondo, perché caparbi nell’organizzare e valorizzare il luogo di origine.

Ed è con questo presupposto che i circoli sardi in Germania continueranno nel lavoro di promozione dell’isola lontana, sentendosi ambasciatori di una terra a cui sono legati da radici profonde.

2 risposte a “ALLA PRESIDENZA SI E’ CONFERMATO GIANNI MANCA: IL VI CONGRESSO DELLA FEDERAZIONE DEI CIRCOLI SARDI IN GERMANIA AD OBERHAUSEN”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *