QUASI TRE MILIONI DI ARRIVI IN SARDEGNA: TURISMO, 2016 ANNO RECORD PER L’ISOLA

immagine di Silvana Loi

di Alessandra Carta

 “Il 2016 è stato un anno record per il turismo sardo con 2,9 milioni di arrivi, pari a una crescita del 10,5 per cento”. Comincia con questo dato la conferenza stampa dell’assessora regionale Barbara Argiolas, in carica dallo scorso marzo e che ha concluso in questi giorni il monitoraggio della stagione passata, “un lavoro – spiega – al quale hanno collaborato le strutture ricettive e le Province”.

I numeri dell’industria vacanziera 2016 sono stati inseriti nel Sired, il nuovo sistema informativo di settore voluto dalla Regione. Risulta che la permanenza media dei turisti è stata di 4,6 giorni, da cui si ricava il dato delle presenze, pari a 13 milioni e mezzo (+9%). “Sommando l’andamento degli ultimi tre anni – chiarisce la Argiolas – la crescita è stata del 30 per cento. Così divisa: +9 nel 2014, +11 nel 2015 e appunto il +9 del 2016”.

La Lombardia è per l’Isola il primo mercato italiano con 280mila arrivi (+9,7%) che “hanno generato un milione e 800mila presenze (+6,7%)”, sottolinea ancora l’assessora. Seguono gli stessi sardi (quasi un milione e 100mila presenze). Terzi ilaziali (800mila), quarti i piemontesi (613mila). Ma è dalla Sicilia la crescita percentuale maggiore, seppure con piccoli numeri in valore assoluto: da 79mila a 83mila presenze, pari a un più 18 per cento. Doppia cifra anche dal Veneto: da 431mila e 483mila presenze, più 12 per cento.

Sugli arrivi dall’Unione Europea, l’Isola è la meta preferita dei tedeschi. La Germania “si conferma il principale bacino di flussi europei con una crescita del 14,5 per cento sul 2015”, sottolinea Argiolas. I tedeschi hanno sommato un milione e 740mila presenze (+11,5%), “nuovo record per il quinto anno di fila”. Trend positivo anche dalla Francia: 250mila arrivi per un milione e 200mila presenze. “Significa un più 24 per cento, una cifra mai raggiunta prima”, prosegue la titolare del Turismo. Sempre sul mercato Ue, in aumento anche i flussi dalla Svizzera: 150mila arrivi e 760mila presenze. Seguono i britannici (oltre 500mila, +9%) e gli austriaci a 255mila. La Sardegna piace anche a polacchi (170mila presenze), russi (125mila) e cechi(123mila).

Tra i mercati extraeuropei, quello americano è per la Sardegna il 15° (65mila presenze), seguito dall’australiano (26mila), dal brasiliano (22mila) e dalla cinese (20mila).

http://www.sardiniapost.it/

Una risposta a “QUASI TRE MILIONI DI ARRIVI IN SARDEGNA: TURISMO, 2016 ANNO RECORD PER L’ISOLA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *