“BULLIED TO DEATH” IL FILM DI GIOVANNI CODA APRE A BOLOGNA IL 17 MAGGIO IL “BU (SENZA PAURA) FESTIVAL”

ph: Giovanni Coda

 “Bullied to Death” il film pluripremiato di Giovanni Coda apre a Bologna  il “BU (Senza Paura) Festival” n occasione della “Giornata mondiale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia”, che sarà celebrata il 17 maggio.

     L’iniziativa viene riproposta annualmente con l’obiettivo di raccogliere fondi per gli enti bolognesi in prima linea nella lotta all’omofobia. Per l’edizione 2017, è stata scelta “Gay-Lex”, la rete di legali e attivisti per la tutela dei diritti delle persone gay, lesbiche, bisex e trans. L’ingresso è quindi a offerta libera, che sarà devoluta alle associazioni.

L’evento è organizzato dalla compagnia teatrale Fa’Broadway e da Komos, coro gay di Bologna.

     La rassegna sarà articolata attraverso 3 tappe: per la giornata di sabato è in programma alle ore 16.30, nella Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio, la proiezione del film “Bullied to death” del regista  Giovanni Coda, che sarà presente assieme all’aiuto regista Marco Oppo, all’attore Gianni Dettori e al Casting Manager Andrea Mascia,  incentrato sul tema della lotta al bullismo ed ispirato alla storia del piccolo Jamey Rodemeyer.

Nella stessa sede, sabato alle 21, si terrà anche il concerto del coro Komos & friends. Domenica invece, alla velostazione Dynamo di via Indipendenza, appuntamento con “ARTEritivo”, l’aperitivo artistico a cui parteciperanno giocolieri e mangiafuoco, che “infiammeranno” l’atmosfera con le loro peformances.

Rientro a Bologna dopo alcuni anni dalla presentazione e dal successo del mio precedente film “Il Rosa Nudo” e sono contento di poter aprire i lavori che celebrano la  “Giornata mondiale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia”. Sono davvero molto soddisfatto dei risultati ottenuti da “Bullied to Death” (che il 7 maggio ’17 ha compiuto un anno dal suo rilascio sul mercato internazionale) e orgoglioso dei tantissimi riconoscimenti che il film è riuscito a guadagnarsi nei festival in giro per il mondo. Ora nuove sfide mi attendono, la più impegnativa sarà quella di dar vita al nuovo film “Mark’s Diary” le cui riprese avranno inizio nel luglio prossimo.

Vorrei dedicare la proiezione di sabato alla mia cara amica  Luki Massa deceduta a Bologna qualche tempo fa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *