SFIDA DECISIVA PER LA GRIGLIA PLAY OFF DEL CAMPIONATO DI BASKET: SASSARI CEDE DI MISURA CONTRO VENEZIA PER 85-89

Rok Stipcevic Vs Venezia

È una Dinamo indomita, che combatte e non molla mai, quella che questa sera cade, con onore, contro un’agguerrita Reyer Venezia. I giganti in maglia rosa soffrono l’offensiva di una Reyer rigenerata dall’esperienza in Final Four di Basketball Champions League, e toccano il -17. Ma questa squadra dalla tempra di ferro risale la china e si riporta fino a -1 (83-84): a Devecchi e compagni manca la spallata finale per riportare la gara in parità e completare la rimonta. I giganti cadono 85-89 contro la Reyer Venezia nell’ultima partita casalinga della regular season ma lo fanno a testa alta, tra gli applausi dei cinquemila del PalaSerradimigni.

A condurre il match il duo Gani Lawal-Rok Stipcevic: il centro nigeriano si aggiudica il duello con Ortner e mette a segno una prestazione monstre da 22 punti con 10/13 da due, 8 rimbalzi e 29 di valutazione totale nei suoi 26’ in campo. High stagionale del guerriero Rok Stipcevic che per lunghi tratti ha trascinato i giganti in maglia rosa con la sua leadership nel secondo tempo: per lui 23 punti, 5 rimbalzi e 4 assist per un totale 21 di valutazione. Determinanti i due David: Lighty, protagonista nel primo tempo, a segno con 15 punti e 6 rimbalzi, e Bell, anche per lui a referto con 15 punti e 4 assist. Tra le file orogranata emerge un Hrvoje Peric da 27 punti, autore di un terzo quarto stellare da 10 punti in 3’.

Coach Pasquini manda in campo Bell, Sacchetti, Lydeka, Monaldi, Lighty, coach De Raffaele risponde con Haynes, Peric, Stone, Bramos e Ortner. Partenza di energia dei lagunari che, condotti da Ortner e Bramos, mettono a segno il primo break. I primi 5 punti dei padroni di casa portano la firma di Lighty. Gli orogranata scappano fino al +8, reazione di orgoglio dei sassaresi: la rimonta si accende con un super David Bell. Un gioco da tre punti di Lighty sigla la parità. Il duello tra Ortner e Lawal incanta i presenti: ad avere la meglio è il centro nigeriano. Lawal infila 11 punti e conduce il sorpasso rosa. La bomba di Stipcevic chiude il primo quarto 30-20. Nella seconda frazione l’Umana si impone con un parziale di 24-10: gli orogranata firmano un primo break di 10-0 con Ejim, Tonut e Filloy. Carter e Lighty sbloccano i padroni di casa ma i lagunari restano in controllo (40-49). Al rientro dall’intervallo lungo è la Reyer a dilagare nei primi 5’: i lagunari, condotti da un irreale Peric, scrivono il massimo vantaggio (+17). I giganti, condotti da un indomito Rok Stipcevic, risalgono la china con tanto lavoro sporco e aggressività su ogni possesso. Gli uomini in maglia rosa si riportano a -9 con 11 punti di Rocco (68-77). L’intensità sale alle stelle: Lighty infila il canestro del -7, Stipcevic e Lawal accorciano: la schiacciata in contropiede del capitan Devecchi dice -3 e fa esplodere il Palazzetto. Filloy e Peric provano ad allungare, Sassari risponde con la bomba di Stipcevic e canestro di Lawal. L’appoggio a canestro di Sacchetti vale il -1, 83-84. Peric infila il suo ventisettesimo punto: con 16’’ sul cronometro il tabellone dice 83-86. Venezia trova l’ultimo sforzo per infilare altri due punti con Filloy: Bramos non trema dalla lunetta. Finisce 85-89.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *