IN FINALE ALLA SEZIONE “VISIONI DOC” ALTRI TRE FILM “MADE IN SARDINIA”: SPOPOLA IL CINEMA SARDO A BOLOGNA


di Bruno Culeddu

Sono dodici le opere “sarde” approdate  al Festival “Visioni Italiane” 2017. Ai nove cortometraggi selezionati per la Sezione “Visioni Sarde” si sono aggiunti, infatti, tre documentari di autori sardi arrivati alla finale della Sezione “Visioni DOC”.

Una vera occupazione a “cinepresa armata” dello storico Festival, a conferma della validità e vivacità del Cinema made in Sardegna.

Sono approdati tra i finalisti di “Visioni DOC” Alberto Diana  con LA CONCORRENTE, Nicoletta Nesler e Marilisa Piga con  LUNÀDIGAS e Nicola Contini con IL SEGRETO DELLE CALZE.

Da notare che Nicoletta Nesler, Marilisa Piga e Nicola Contini, nel 2011 hanno realizzato insieme il documentario “Zingarò”,  vincitore del concorso il Cinema Racconta il Lavoro indetto dall’Agenzia Regionale per il Lavoro e dalla Cineteca Sarda.

I nostri adesso dovranno competere con altre nove opere in un format, quello documentaristico, che sta attraversando un periodo di grande fortuna.

Ecco, in breve, le sinossi e gli autori dei tre lavori selezionati.

LA CONCORRENTE (Italia/Spagna/2016/40′)

Francesca, quarantenne insegnante free-lance di ginnastica e madre di tre figli, residente a Iglesias, decide di far fronte alle proprie difficoltà economiche partecipando a un quiz televisivo. In che modo il sogno di cambiare la propria vita coesisterà con le sue lotte quotidiane?

Alberto Diana

Nato a Iglesias e laureato in Storia, consegue il Master in Documentario di Creazione presso l’Università Pompeu Fabra di Barcellona. Nel 2011 realizza il suo primo cortometraggio documentario, “Barcelona en dos colors”. Collabora con la rivista online www.filmidee.it. Vive attualmente tra Barcellona e la Sardegna, dove sta sviluppando il suo primo lungometraggio, “Fango Rosso“. Collabora con il Festival di Cinema del Reale – IsReal di Nuoro

LUNÀDIGAS (Italia/2016/69′)

“Lunàdigas”, ovvero “donne senza figli”, racconta le storie di donne celebri e anonime, incontrate da sole e in gruppo, single e in coppia; donne nate prima, durante e dopo la guerra, ma anche trentenni e ventenni di oggi. Tutte determinate nella scelta di non avere figli.

Nicoletta Nesler e Marilisa Piga

Marilisa e Nicoletta, una sassarese l’altra altoatesina, sono entrambe “lunàdigas”. S’incontrano nel 1991 in Sardegna per condividere la stessa passione nel raccontare con un linguaggio innovativo i cambiamenti della società attraverso il cinema, la radio e la Tv. Marilisa Piga vive a Cagliari e lavora tra Cagliari e Roma. Nicoletta Nesler vive a Roma e lavora tra Roma e Cagliari. Dal 1999 hanno creato la PAOFILM S.r.l Hanno firmato alcuni documentari per la serie Storie Vere – Rai Tre e si sono calate anche nel ruolo di produttrici di opere realizzate da giovani autori.

IL SEGRETO DELLE CALZE (Italia/2016/52′)

Emilia ed Angiolo sono due operai specializzati nella produzione di calze da donna che, dopo la crisi del settore in Italia e la conseguente chiusura della loro azienda, decidono di emigrare in Cina. Oggi, alla soglia dei 70 anni, i nostri protagonisti devono fare una scelta definitiva: dove costruire il futuro della loro famiglia.

Nicola Contini

Nato a Cortoghiana, è montatore, operatore e regista. Dopo essersi laureato in Scienze della Comunicazione a Siena, frequenta un corso di Registi del Cinema Documentario promosso dal Festival dei Popoli di Firenze; successivamente, frequenta il Master in Teoria e Pratica del Cinema Documentario all'”Universitat Autonoma” di Barcellona. Tra i suoi lavori si segnala “Marie Maria”, secondo classificato nel concorso per progetti “Storie di emigrati sardi”, organizzato dalla Società Umanitaria, dall’Assessorato del Lavoro Regione Sardegna e dalla FASI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *