"GIORNATA DELLA MEMORIA 2017" IL 29 GENNAIO A CESANO BOSCONE (MI) CON IL CIRCOLO "DOMO NOSTRA"


evento segnalato da Beatrice Spano

GIORNATA DELLA MEMORIA  2017

29 gennaio – ore 16.00

Il Circolo “ Domo Nostra”

Vi invita

Teatro “Luciano Piana” in Via Turati 6 – Cesano Boscone

IL gruppo dei CANTOSOCIALE  presenta un  concerto di testimonianza e riflessione in memoria e per tener viva la memoria dell’Olocausto e delle vittime diverse dei Lager. Canti e musiche legano le memorie della deportazione insieme alle storie della gente  e ci  aiutano a capire quello che sembra impossibile spiegare: le crudeltà, gli orrori indicibili per il genere umano. Un percorso che va’: dalle prime leggi  razziali per finire ai campi di concentramento. Parole e versi dei canti e delle canzoni evocano le discriminazioni e poi l’ orrore , la disperazione, la speranza, il lavoro massacrante , la fame , la paura fino alla morte nei campi di sterminio. Lo spettacolo (recital) è , secondo lo stile del gruppo, frutto di ricerche orali sia per i testi tratti da interviste dei sopravvissuti sia per quanto riguarda il repertorio dei canti e delle canzoni. TRIANGOLO BLU, TRIANGOLO ROSA, TRIANGOLO ROSSO… LORO PORTAVANO IL TRIANGOLO GIALLO  prende spunto  dai triangoli di stoffa che i prigionieri erano costretti a portare nei campi di concentramento, secondo la “categoria” a cui appartenevano. Gli ebrei portavano un triangolo giallo sormontato dalla stella di David, gli internati politici portavano un triangolo rosso, gli omosessuali un triangolo rosa e i testimoni di Geova un triangolo porpora.I Triangoli verdi erano

riservati ai “delinquenti comuni”, quelli neri ai cosiddetti “asociali”, quelli marroni agli zingari, quelli rossi ai detenuti politici e infine quelli blu ai prigionieri di guerra dei paesi occupati. Ogni triangolo costituisce  per lo spettacolo un punto di partenza e quindi di riflessione per una storia e per una canzone, un incrocio di esperienze diverse eppur drammaticamente uguali così come la   lingua  della gente che si è ritrovata  coattamente  nei campi .  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *