MARIA GIOVANNA CHERCHI INTONERA’ I CANTI SACRI IN SARDO NEL SANTUARIO DI FATIMA IN PORTOGALLO IL PROSSIMO 17 OTTOBRE

ph: Maria Giovanna Cherchi

Il prossimo 17 Ottobre il Portogallo e la Sardegna si uniranno in preghiera e la musica della nostra terra sarà protagonista attraverso la voce della cantante Maria Giovanna Cherchi che, dopo essere stata la voce delle visite pastorali dei due Papi e dopo aver avuto il privilegio di cantare nella Grotta di Lourdes, canterà nella basilica di Nostra Signora del Rosario di Fatima nella Cova Da Iria, dove sono sepolti i tre pastorelli.

A lei l’onore di intonare i Canti Sacri in Lingua Sarda nella cappellina delle apparizioni dove è custodita la statua in legno della Madonna, scolpita dall’artista Jose’ Ferreira Thedim nel 1920, sotto indicazione di Lucia, nella cui corona è custodito il proiettile estratto dal corpo del Santo Padre Giovanni Paolo II .

Vado a Fatima per la prima volta da pellegrina tra pellegrini, la mia voce è al servizio e sarò felice se riuscirò ad aiutare a pregare e contemplare Gesù Cristo. Quando sarò davanti a quel bellissimo simulacro o in visita ad Aljustrel, paese natale di Giacinta, Francesco e Lucia e a Valinhos, dove ai tre pastorelli apparve l’Angelo della Pace, ricorderò la mia Sardegna e tutti coloro che mi hanno chiesto una preghiera: sono certa che la Madonna non risparmierà la sue grazie“- ha dichiarato con entusiasmo la cantante bolotanese che, tra l’altro, oltre ad animare le piazze e le feste della nostra Isola, nella vita quotidiana è anche insegnante di Religione Cattolica.   

7 risposte a “MARIA GIOVANNA CHERCHI INTONERA’ I CANTI SACRI IN SARDO NEL SANTUARIO DI FATIMA IN PORTOGALLO IL PROSSIMO 17 OTTOBRE”

  1. ciao carissima visto che non tutti potranno partecipare essere presenti a fatima potresti fare un video e metterlo in fb cosi anche noi potremo essere presenti. oggi con i cell si pùò fare tutto ciao ciao

  2. Noi siamo con te il tuo popolo ti accompagnerà dovunque voglia render onore alla terra sacra che fece nascere tanti popoli e che molti hanno cercato e cercano tuttora di nascondere nella grotta corbeddu nella valle di lanaitu ci sono degli scavi che attestano che la presenza dell’uomo in sardegna si attesta a 20000 anni fa e ci sono altre rivelazioni molto importanti dobbiamo essere onorati di esser figli de mamma sardigna

  3. Anche io sono felice e mi fa davvero piacere perché potrò partecipare personalmente all’evento essendo (almeno credo) l’unico sardo residente a Fatima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *