BUONA LA PRIMA: PARTE IL CAMPIONATO DI BASKET E SASSARI REGOLA VARESE PER 78 A 72

ph: Brian Sacchetti

Buona la prima! La Dinamo Banco di Sardegna si impone sull’Openjobmetis Varese al termine di un’ ottima prova contro un avversario ostico, in scia dopo la qualificazione alla Basketball Champions League. I ragazzi di coach Pasquini sono bravi ad imporsi già nei primi 20’, condotti da Johnson Odom e Carter. Ma la vera arma letale dei biancoblu è Brian Sacchetti, autore di un grande terzo quarto: a referto con 16 punti, di cui 9 messi a segno nella sola terza fraziona, 4 rimbalzi e 7 falli subiti per un totale 27 di valutazione. Altri due uomini in doppia cifra: un super Darius Johnson Odom (18 pt, 3 rb, 4 falli subiti e 2 assist) e Josh Carter (14 pt, 4 pr). Menzione per Rok Stipcevic, 9 punti e 4 assist, e Trevor Lacey (7 pt, 4rb,3 as).

Coach Pasquini manda in campo Johnson Odom, Lacey, Lydeka, Savanovic e Carter, coach Moretti risponde con Anosike, Maynor, Avramovic, Eyenga e Johnson. I primi punti del match portano la firma di Anosike, DJO apre le danze per i giganti con canestro and one. Lacey e Savanovic trascinano il Banco avanti, due bombe di Carter e Sassari prova a scappar via. Fiammata biancorossa con un break di 4-0 con l’ex Eyenga in grande spolvero, dopo 10’ è 21-15. Ad aprire le danze del secondo quarto Olaseni e la tripla di Sacchetti: a condurre la reazione lombarda c’è Maynor. Eyenga firma il -2 ma i giganti non ci stanno e con un buon lavoro di squadra scavano il gap con autorità. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 38-28. Al rientro dall’intervallo lungo gli uomini di Moretti provano a recuperare lo svantaggio: l’arma in più della Dinamo però è Brian Sacchetti. Nonostante la botta subita nel secondo quarto e un vistoso cerotto sul mento, l’ala originaria di Moncalieri infila 9 punti nella sola terza frazione. A Varese non basta l’asse Maynor-Anosike, Sassari conduce 61-47. L’Openjobmetis prova l’assalto riportandosi ancora a -4: reazione immediata del Banco con DJO e Carter. Il Banco riporta il vantaggio in doppia cifra: al Palazzetto finisce 78-72.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *