PLAY OFF GARA 2: SECONDA VITTORIA PER REGGIO EMILIA CHE HA BATTUTO SASSARI PER 82-75. ORA SI VA IN SARDEGNA SULLO 0-2


Al Banco non basta un super Jarvis Varnado, autore di un super match, a referto 25 punti con 11/12 dal campo, 7 rimbalzi e 6 falli subiti: la Pallacanestro Reggiana conquista gara 2 trovando negli ultimi cinque minuti il break che gli permette di portarsi in vantaggio nella serie. L’avvio del Banco è energico e intenso, i giganti si impongono nei primi 20’ andando negli spogliatoi avanti 37-44. Ma i padroni di casa non mollano e rientrano dall’intervallo lungo con la giusta carica per riprendere in mano il match. Monumentale prestazione del capitano Devecchi a segno con 10 punti nei suoi 30 minuti in campo, con il 100% al tiro, 3 rimbalzi e la solita immensa intensità difensiva che imbriglia Aradori per larghi tratti del match. La sfida si decide dunque negli ultimi cinque minuti del quarto quarto, con un determinante break firmato da Veremeenko.

La serie però non è finita e ora si sposterà a Sassari dove mercoledì si disputerà gara 3: domani i giganti faranno rientro sull’isola. Ora il destino è nelle loro mani, a loro la palla per ribaltare la serie e difendere il titolo. Tutto il popolo biancoblu è chiamato a dare il solito, immenso contributo: mercoledì sarà  fondamentale fare squadra e scendere in campo, tutti insieme, in una gara 3 da do or die.

Coach Pasquini manda in campo Petway, Logan, Devecchi, Akognon e Varnado, coach Menetti risponde con Aradori, Polonara, De Nicolao, Kaukenas e Veremeenko. Avvio di energia per i campioni d’Italia, trascinati da un super Varnado, protagonista assoluto del primo quarto. Break di 6-0 per i biancoblu, ma Polonara mette a segno i primi punti per Reggio. Aiutato da Lavrinovic, il lungo italiano tiene i suoi a contatto (6-7). JV firma quota 12 punti con il 2+1, Sassari scava un vantaggio di 7 lunghezze con Stipcevic e Alexander. Ma la tripla dall’angolo di Silins permette alla Grissin Bon di chiudere al 10’ a un possesso di distanza: 20-22. È Stefano Gentile a siglare parità e sorpasso dei suoi all’inizio della seconda frazione, riprende la sua cavalcata Varnado che mette a segno un gioco da tre punti (28-27). Una tripla di Akognon firma il controsorpasso Sassarese, risponde il duo Polonara-Aradori. Ultimi 100 secondi Reggio conduce 37-34: tripla del capitano per la parità e bomba da distanza siderale di un Logan finora a quota zero punti. Il Professore ne mette altri due dalla lunetta e chiude il primo tempo 37-44. Al rientro dall’intervallo lungo è Kaukenas ad aprire le danze con mini parziale di 4 punti, Varnado supera i 20 punti. Break di 4 punti di Aradori e Reggio si porta a -1 (49-50). Fiammata sassarese, Joe Alexander conduce i suoi con 7 punti, Logan in lunetta allunga ancora: Needham chiude la quarta frazione dall’arco per il 57-62. Danza punto a punto  tra le due squadre nei primi cinque minuti, Reggio si riporta in parità con due triple di Della Valle. I padroni di casa provano a scappare, ma la bomba del capitano Devecchi tiene a contatto i giganti: è Logan a firmare il 71 pari. Veremeenko domina nel pitturato e conduce i suoi avanti di 6 lunghezze. La risposta biancoblu è un monumentale Varnado. Con 120 secondi sul cronometro il tabellone dice 79-75. Ma gli uomini di Pasquini non riescono a trovare la via del canestro, la Grissin Bon ringrazia. Al PalaBigi finisce 82-75.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *