LA PRESENTAZIONE A ORISTANO DEL LIBRO DI LUIGI ROSELLI “CARO AMICO TI SCRIVO SU … FACEBOOK – PENSIERI RIFLESSIONI DIALOGHI”

Luigi Roselli

di Gian Piero Pinna

Al Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano, è stato presentato il libro “Caro amico ti scrivo su… Facebook  – Pensieri riflessioni dialoghi” di Luigi Roselli,  Dirigente Scolastico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Mariano IV d’Arborea” di Oristano e Ghilarza, giornalista pubblicista, autore di diversi saggi. Ha partecipato alla presentazione  anche Felice Roselli, avvocato penalista presso il Foro di Lecce, che nel libro ha curato la sezione in cui vengono evidenziati i rischi che si corrono da un uso non corretto di questo popolare social network. Ha conversato con gli autori del saggio, il giornalista Gian Piero Pinna. Durante la serata, mai noiosa e banale, sono stati affrontati svariati temi che ricorrono frequentemente nel fenomeno moderno dei social network e grazie anche all’attenta partecipazione del folto pubblico, che ha affollato la sala dell’Unla e ha partecipato attivamente, sono state poste delle domande che hanno reso molto interessante il dibattito che è seguito alla presentazione. Parte dei proventi, come ha ben sottolineato l’autore, saranno ancora una volta devoluti alle Suore Giuseppine della Mensa della Carità di Oristano, e ha anche spiegato come il suo libro possa essere, “… un utile strumento di comunicazione, che favorisce  scambi di opinioni, riflessioni, condivisioni, ma anche dibattiti virtuali su temi reali”. Mettendo sull’avviso però che, come accade per diversi social network, “anche per chi utilizza Fb il rischio è dietro l’angolo quando se ne fa un cattivo uso e il rischio è quello di commettere reati come la diffamazione, la calunnia e via elencando. L’autore, ha spiegato anche come lui utilizza Fb e col determinante contributo di Felice Roselli, avvocato penalista presso il Foro di Lecce, ha messo in guardia sul fatto che ciò che non è permesso nella “piazza reale”, non lo è neanche nella “piazza virtuale”, perché il potente mezzo di comunicazione, va gestito con molta saggezza e oculatezza da tutti: utilizzatori e fruitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *