TRENTO “PASSEGGIA” CON LA DINAMO VINCENDO IN SARDEGNA PER 73 A 88: FLOP INTERNO PER SASSARI


È una Trento combattiva a conquistare i due punti ed espugnare il PalaSerradimigni nel lunch-match della decima giornata di campionato. Gli ospiti partono bene e riescono a mettere subito la testa avanti, mentre i padroni di casa non riescono ad imporsi. La Dolomiti costruisce pazientemente il vantaggio, siglato con un secondo quarto da 10-20: ai ragazzi di coach Calvani non riesce l’impresa di invertire l’inerzia del match nonostante i cinque uomini in doppia cifra (Haynes, Logan, Alexander, Eyenga e Varnado). Ora il Banco deve concentrarsi sul match di giovedì contro Malaga e lavorare in questi giorni per trovare unità e fluidità, limando gli errori visti oggi. Decima giornata di campionato della massima serie, dopo la convincente vittoria contro Capo d’Orlando di lunedì e la sfida con il Maccabi Tel Aviv gli uomini di coach Calvani si presentano per la sfida con l’Aquila Basket Trento. Sassari e Trento si incontrano dopo la serie di playoff che le aveva viste sfidarsi ai quarti di finale, con la vittoria dei giganti biancoblu a consegnare a Devecchi e compagni il biglietto per proseguire la corsa scudetto. Sono due squadre profondamente modificate quelle che si incontrano questa mattina, nel primo match diurno della stagione biancoblu: coach Buscaglia non avrà Sanders a disposizione, il giocatore è infatti volato negli States per un lutto familiare. Coach Marco Calvani manda in campo Haynes, Logan, Sacchetti, Eyenga e Varnado, coach Buscaglia risponde con Pascolo, Forray, Sutton, Lockett e Wright. È Pascolo ad aprire le danze, gli risponde Haynes: gli ospiti trovano l’allungo con un 2+1 di Wright e una tripla di Forray. L’intensità di Sacchetti suona la carica ai giganti, ma Trento è in fiducia (8-16). Varnado conduce i suoi con 8 punti, una bomba di Alexander chiude i primi 10’ 17-23. Nella seconda frazione gli ospiti dilagano mettendo a segno 10 punti in più del Banco: a coach Calvani non basta l’apporto di Alexander e Haynes. Si va negli spogliatoi sul 27-43. Al rientro dall’intervallo lungo i padroni di casa ritrovano feeling dalla unga distanza con Logan ed Eyenga: ma Trento è brava a tenersi a distanza di sicurezza (45-55). Il grido di Sacchetti chiede al pubblico del PalaSerradimigni di aiutare la squadra: negli ultimi secondi Haynes e Alexander trovano 3 punti che chiudono la terza frazione 57-68. Negli ultimi dieci minuti i giganti non riescono ad invertire l’inerzia del match, la partita segue il canovaccio degli altri tre quarti. Trento resta saldamente al comando e mette in cassaforte la vittoria. Finisce 73-88.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *