I SARDI E LA GRANDE GUERRA: IMMAGINI INEDITE IN MOSTRA AL CIRCOLO “SU NURAGHE” DI BIELLA DAL 19 DICEMBRE


di Battista Saiu

Sabato 19 dicembre, alle ore 21, nei saloni della biblioteca del Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella verrà inaugurata la mostra fotografica “Sardi nella Grande Guerra 1914-1918”, con immagini inedite provenienti dall’archivio del generale Don Giovanni Maria Garrucciu Melis di Cagliari, messe a disposizione da Paolo Amat di San Filippo, realizzate durante il Primo Conflitto Mondiale, tra il mese di ottobre 1915 e il 7 settembre 1917, quando il N.H. sardo, all’epoca colonnello con la carica di Capo Servizio, dirigeva l’Ufficio “I” del Servizio Informazioni Militare Italiano, a diretto contatto con il Comando Supremo, al centro di tutta l’attività militare di informazione segreta. I testi a commento, inseriti come didascalie in “Su calendariu 2016”, sono opera del giovane Gianni Cilloco, raccontano vicende italiane viste da occhio sardo. Su calendariu 2016 e la rassegna espositiva biellese, fanno parte delle iniziative promosse da Su Nuraghe, accreditate quale progetto rientrante nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della Prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale. L’iniziativa è patrocinata della Regione Autonoma della Sardegna, dalla Città di Biella e dalla F.A.S.I., Federazione Associazioni Sarde in Italia. L’allestimento è stato curato da due giovanissimi soci: Raffaele Zanella Maolu e Yuri Cogotti Mura, rispettivamente di 21 e 19 anni. Le immagini che ci accompagneranno durante i prossimi mesi, presentate in mostra nelle sale della Biblioteca del Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella, dal 19 dicembre 2015 al 29 febbraio 2016, saranno visitabili nei giorni di martedì, venerdì e sabato, dalle ore 21, alle ore 22; mercoledì, dalle ore 15, alle ore 17. Info e prenotazione visita in orari diversi: 01534638.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *