LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE E LO SCAMBIO CULTURALE IN BRIANZA TRA I COMUNI DI CONCOREZZO E SARULE


di Salvatore Carta

Si è svolto nella prestigiosa Sala di Rappresentanza del Comune di Concorezzo l’iniziativa culturale “La Donna nella poesia sarda e lombarda” organizzata dal circolo” Sardegna” di Monza, patrocinata dall’Assessorato al Lavoro della Regione Sardegna, dalla Provincia di Monza e Brianza e dal Comune di Concorezzo e dalla Federazione della Associazioni Sarde in Italia. Diversi relatori sono intervenuti sul ruolo della donna nella società di oggi. E’ stata anche l’occasione per ricordare i cent’anni della canzone “Non potho reposare” che ha visto la preziosa partecipazione di Agostino Sini, figlio del poeta di Sarule, Salvatore che nel 1915 compose i versi di questa meravigliosa canzone.

Per l’occasione è stata inaugurata la tela celebrativa opera di Pina Monne. Successivamente il sindaco di Concorezzo Riccardo Borgonovo, ha aperto i lavori d’innanzi al numeroso pubblico presente, anche grazie alla folta rappresentanza del Comune di Sarule. Della Sardegna c’è stato l’apprezzato intervento di Maurizio Sirca, Assessore al Turismo. Della Lombardia hanno parlato Antonia Rina Ardemani, Assessore alla Cultura; Cristina Panceri, delegata Pari Opportunità; Antonietta Carrabs, Presidente della Casa della Poesia di Monza. Seguitissimo l’intervento del professor Francesco Dettori e dell’onorevole Elena Centemero, socia del circolo “Sardegna”. Momento di prosa sarda e lombarda con la recita di poesie di Ofelia Usai e Anna Ardemanni. Il buffet finale non poteva che essere “made in Sardinia” con l’intento di ritrovarsi tutti in un prossimo futuro nel paese barbaricino. 

Una risposta a “LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE E LO SCAMBIO CULTURALE IN BRIANZA TRA I COMUNI DI CONCOREZZO E SARULE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *