AL “LOGUDORO” DI PAVIA, MATTEO BORDIGA HA PRESENTATO IL LIBRO SUL CAGLIARI CAMPIONE D’ITALIA NEL 1970: “L’ISOLA DEI GIGANTI. IL CORO DEL CAMPIONI”

nella foto da sinistra: Gesuino Piga, Giacomo Ganzu, Matteo Bordiga, Paolo Pulina

di Giacomo Ganzu

Nel pomeriggio di sabato 21 novembre, presso il salone del Circolo Culturale Sardo “Logudoro” di Pavia, l’autore, il  giovane giornalista sardo Matteo Bordiga, ha  presentato il proprio libro “L’isola dei Giganti. Il coro dei Campioni” nel quale i giocatori del Cagliari campione d’Italia nella stagione 1969-’70  raccontanola leggendaria impresa della conquista dello scudetto.

Nella presentazione Gesuino Piga, presidente del “Logudoro” ha ricordato l’entusiasmo che si diffuse all’epoca a Cagliari per quella squadra che ridiede dignità alla Sardegna mentre il vicepresidente vicario Paolo Pulina ha sottolineato  l’apporto delle cronache del  geniale giornalista pavese Gianni Brera alla costruzione del  mito (per lui «lo scudetto del Cagliari rappresentò il vero ingresso della Sardegna in Italia») e il  ruolo maieutico svolto dall’allenatore,  “il filosofo” Manlio Scopigno.

Matteo Bordiga  ha illustrato l’impianto e i contenuti del proprio testo,innovativorispetto alla letteratura finora prodotta in quanto è  riuscito ad  intervistare tutti i giocatori superstiti (tranne Nenè, purtroppo gravemente malato) sottoponendo  loro sei  identiche domande  e aggregando le risposte in sei distinti capitoli tematici.

«Ho realizzato il mio progetto  di intervistare tutti i campioni- dal primo all’ ultimo –  che contribuirono alla conquista di quel glorioso scudetto, non solo i “grandi”, che abbiamo sentito in tante occasioni»,  ha dichiarato Bordiga.

L’autore ha saputo attirare l’attenzione del folto  uditorio con la lettura di alcuni brani riferiti alle testimonianze rilasciate da alcuni dei campioni intervistati,  da Gigi Riva ad Albertosi a Gori. Gli aneddoti raccontati sono stati numerosi e gustosi.

Dopo la  relazione di Bordiga è seguito un vivace dibattito nel corso del quale sono state poste interessanti questioni da parte di “vecchi” e nuovi tifosi relativamente sia ai fasti del passato sia alla situazione attuale del campionato di serie B che lascia ben sperare per il futurodella squadra calcistica che rappresenta il  simbolo della Sardegna. 

“L’esempio del  Cagliari campione d’ Italia serve a ricordare lo spirito sportivo e di lealtà che in passato animava il calcio,che può ridiventare sport aggregante se non lasciato in mano ai facinorosi” ha dichiarato in chiusura Gesuino Piga, complimentandosi con l’autore per il suo lavoro di documentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *