LA DINAMO BANCO DI SARDEGNA CONQUISTA IL POSTICIPO DELLA SECONDA GIORNATA: SASSARI PASSA A CANTU’ PER 86 A 75

facinorosi ultras provenienti da Como (dal circolo Sardegna) presenti a Cantù per tifare Dinamo

I giganti del Banco invertono la tradizione e, condotti da un super Marquez Haynes (autore di 21 punti e 4 assist), sbancano il Pianella per la prima volta nella loro storia. La Dinamo parte bene nel primo tempo, nonostante l’energia e la grande carica offensiva dei padroni di casa dell’Acqua Vitasnella. Dopo un terzo quarto in affanno Logan, protagonista con 17 punti e 8 assist per un totale 22 di valutazione, e Haynes, chiudono il match; nelle fila della Pallacanestro Cantù grande prestazione di Laquinton Ross che ha messo a referto 23 punti conducendo per lunghi tratti i suoi. Bene Varnado con 14 punti, 6 rimbalzi e due assist in 18 minuti. Al Pianella va in scena il posticipo: l’esito della partita tra la Dinamo Banco di Sardegna e i padroni di casa della Pallacanestro Cantù chiuderà la seconda giornata, inaugurata ieri, definendo la classifica della massima serie. A Devecchi e compagni spetta l’arduo ma non impossibile compito di sfatare il tabù Cantù, campo dove gli isolani non hanno mai vinto seppur sfiorando il successo più volte. Coach Meo Sacchetti manda in campo Haynes, Petway, Logan, Eyenga e Varnado, coach Corbani risponde con Berggren, Abass, Heslip, Ross e Hall. Logan e l’arciere Petway aprono i giochi, i padroni di casa trovano sostanza con Abass e Hall. I giganti costruiscono bene e scavano fino al 5-11. Heslip dall’arco risveglia i suoi, Petway e Brian firmano il +11. Il primo quarto si chiude 12-19: l’onda biancoblu travolge l’Acqua Vitasnella nei primi minuti della seconda frazione con Varnado a dominare il pitturato. Heslip e Hasbrouk rialzano la testa accorciando le distanze (22-32). Fiammata sassarese con Stipcevic, Logan e Alexander ma Cantù approfitta del tecnico sanzionato a Eyenga per trovare il break. Condotti da Laquinton Ross (13 punti) i brianzoli restano a contatto. La bomba di Logan interrompe il digiuno dei giganti che vanno negli spogliatoi sul punteggio di 36-48. Al rientro dall’intervallo lungo le maglie della difesa canturina si stringono, il parziale dei primi otto minuti la dice lunga 17-9. È il folletto Haynes a suonare la carica alla Dinamo con un 6-1 che porta la sua firma. Suo anche l’assist della bellissima schiacciata di Alexander che chiude il quarto 54-65. I campioni d’Italia decidono di chiuderla nell’ultima frazione, a prendere la scena è Marquez Haynes che con tre triple ricaccia definitivamente indietro la bestia nera Cantù. I giganti vincono per la prima volta al Pianella superando 75-86 i padroni di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *