BRUNA MURGIA ALLA MANIFESTAZIONE LETTERARIA DI CANTALUPA NEL TORINESE LA PRESENTAZIONE DI “NASCONDIGLI”

Al centro Bruna Murgia

di Gisella Tesio e Donatella Garitta

Al XVI appuntamento con la manifestazione letteraria “Cantalibri”, che si svolge a Cantalupa (TO), a pochi chilometri da Pinerolo, in cui si alternano diversi scrittori nella presentazione dei loro libri, è presente Bruna Murgia col suo ultimo romanzo “Nascondigli”, edizioni Montag.

Bruna è autrice di diversi romanzi e di poesie, anche in lingua sarda, per i quali ha ricevuto numerosi riconoscimenti e apprezzamenti, dai lettori e dalla critica. Il testo presentato, quindi, non è la sua unica opera, ma si discosta come genere dalle precedenti. Si tratta di un giallo, ma ai toni forti, propri del genere letterario, si contrappongono la delicatezza e l’intensità della caratterizzazione dei luoghi e dei personaggi. I fatti si dipanano in una narrazione scorrevole, efficace e soprattutto personale. Bruna Scrive per amore e per passione, il suo stile è improntato sulla buona scrittura, cosa assai rara.

“Nascondigli” ha molti pregi, uno fra tutti: unisce due Terre, solo apparentemente lontane quella sarda e quella piemontese; il “paese” e la “città”. Tutto ciò appare al lettore attraverso gli occhi di Laura, la protagonista, divisa tra il paese natio e Torino. Molti vi potranno riconoscere tratti, caratteristiche e abitudini propri degli isolani, così come luoghi e spazi di Torino ben noti. E vi è l’amore per entrambi, poiché Laura, naturalmente, si rispecchia, almeno in parte, nell’autrice e nei suoi sentimenti.

Un filo rosso, misterioso e avvolgente, unisce le vite di tutti i protagonisti del romanzo, che prendono per mano il lettore e lo incatenano alla storia dall’inizio alla fine. Gli aspetti culturali che legano la vita dei personaggi alla Sardegna e a Torino, sono raccontanti con maestria sorprendente, unica.

Bruna con la sua passione per la scrittura sa regalare autentiche emozioni ai lettori, uscendo dagli schemi e dalla retorica. Il suo libro non è certamente un testo che si lascia sul comodino, ma si legge tutto d’un fiato e in genere si consiglia ad un amico lettore. E noi lo consigliamo a chiunque ami la buona  lettura, quella che conduce alla scoperta di nuovi confini spazio temporali, che consente di scoprire e assaporare fino in fondo una realtà altra.

Un commento su “BRUNA MURGIA ALLA MANIFESTAZIONE LETTERARIA DI CANTALUPA NEL TORINESE LA PRESENTAZIONE DI “NASCONDIGLI””

  1. Successo più che meritato, il libro merita ampia diffusione poichè è adatto a tutti; l’autrice scrive veramente bene ed il lettore ne rimane affascinato. Gisella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.