BRUNA MURGIA ALLA MANIFESTAZIONE LETTERARIA DI CANTALUPA NEL TORINESE LA PRESENTAZIONE DI “NASCONDIGLI”

Al centro Bruna Murgia

di Gisella Tesio e Donatella Garitta

Al XVI appuntamento con la manifestazione letteraria “Cantalibri”, che si svolge a Cantalupa (TO), a pochi chilometri da Pinerolo, in cui si alternano diversi scrittori nella presentazione dei loro libri, è presente Bruna Murgia col suo ultimo romanzo “Nascondigli”, edizioni Montag.

Bruna è autrice di diversi romanzi e di poesie, anche in lingua sarda, per i quali ha ricevuto numerosi riconoscimenti e apprezzamenti, dai lettori e dalla critica. Il testo presentato, quindi, non è la sua unica opera, ma si discosta come genere dalle precedenti. Si tratta di un giallo, ma ai toni forti, propri del genere letterario, si contrappongono la delicatezza e l’intensità della caratterizzazione dei luoghi e dei personaggi. I fatti si dipanano in una narrazione scorrevole, efficace e soprattutto personale. Bruna Scrive per amore e per passione, il suo stile è improntato sulla buona scrittura, cosa assai rara.

“Nascondigli” ha molti pregi, uno fra tutti: unisce due Terre, solo apparentemente lontane quella sarda e quella piemontese; il “paese” e la “città”. Tutto ciò appare al lettore attraverso gli occhi di Laura, la protagonista, divisa tra il paese natio e Torino. Molti vi potranno riconoscere tratti, caratteristiche e abitudini propri degli isolani, così come luoghi e spazi di Torino ben noti. E vi è l’amore per entrambi, poiché Laura, naturalmente, si rispecchia, almeno in parte, nell’autrice e nei suoi sentimenti.

Un filo rosso, misterioso e avvolgente, unisce le vite di tutti i protagonisti del romanzo, che prendono per mano il lettore e lo incatenano alla storia dall’inizio alla fine. Gli aspetti culturali che legano la vita dei personaggi alla Sardegna e a Torino, sono raccontanti con maestria sorprendente, unica.

Bruna con la sua passione per la scrittura sa regalare autentiche emozioni ai lettori, uscendo dagli schemi e dalla retorica. Il suo libro non è certamente un testo che si lascia sul comodino, ma si legge tutto d’un fiato e in genere si consiglia ad un amico lettore. E noi lo consigliamo a chiunque ami la buona  lettura, quella che conduce alla scoperta di nuovi confini spazio temporali, che consente di scoprire e assaporare fino in fondo una realtà altra.

Una risposta a “BRUNA MURGIA ALLA MANIFESTAZIONE LETTERARIA DI CANTALUPA NEL TORINESE LA PRESENTAZIONE DI “NASCONDIGLI””

  1. Successo più che meritato, il libro merita ampia diffusione poichè è adatto a tutti; l’autrice scrive veramente bene ed il lettore ne rimane affascinato. Gisella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *