ULTRACENTENARIO DI GRANDE UMANITA’ E SORPRENDENTE VITALITA’ CULTURALE: TZIU GASPARRU MELE, DA OROTELLI, CLASSE 1911

Gasparre Mele con Cristoforo Puddu

di Cristoforo Puddu

Per decifrare la complessità e comprensibilità della vita e dell’esistenza si cercano le risposte dei grandi interpreti della fede, della letteratura e delle scienze. E le risposte sono così appaganti che dipanano i fili dei nostri quesiti e pensieri… oltre il limite della stessa comprensione!

Recentemente, in sa chida de Mesaustu, ho avuto la fortuna di incontrare – nella sua abitazione ad Orotelli ed in compagnia di Salvatore Tola, Luigi Ladu e familiari – l’ultracentenario tziu Gasparru Mele: un’esperienza umana e culturale indelebile, di emozioni profonde e semplice arricchimento nel segno “dotto” della facile comprensione della sua filosofia di vita. Tziu Gasparru – uomo di sorprendente vitalità, nato il 29 aprile 1911 – mi era conosciuto per il suo lavorio poetico in cui si ritrovavano e convivono dei precetti-valori di vita, ricerca di Dio attraverso le indicazioni del vivere quotidiano e liricità. Nel suo dialogare è però tangibile il legame di memorie, l’intreccio di conoscenze e l’inscindibile esistenza formatasi nel coltivo dell’uomo-poeta; l’esperienza, attraverso le sue meditate e pacate parole, è quel che rimane del tempo per essere nutrimento e scuola per l’uomo che le vive e per quanti ne giovano. Tziu Gasparru, dall’alto di oltre un secolo di vita percorso, crediamo abbia saputo cogliere e riflettere sull’importanza del contatto con le persone frequentate (tra i suoi amici figurano, tra gli altri, i letterati Salvatore Cambosu, Nunzio Cossu, l’artista Maria Lai e il vescovo emerito di Nuoro Pietro Meloni) e maturare una serenità di pensiero nell’interpretazione saggia dei valori di carità, di rispetto e di giustizia per offrire un nuovo significato alla parola sarda “balentia”. Nell’occasione ci ha fatto dono, con dedica personalizzata, della sua opera “Sa vida de Juanne Battista Selenu – Romanzu in Ottadas”; il poema di 363 strofe, completato alla soglia dei 90 anni, racconta di un personaggio che, attraverso le dure prove della vita, ricerca e trova un percorso di giustizia, di dialogo e comprensione. Un chiaro ed esemplificativo lavoro dall’insegnamento morale ed etico dell’essere e vivere di tziu Gasparru.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *