DA “SERENO VARIABILE” A “SUPER QUARK”, MILIONI DI TELESPETTATORI INCANTATI DALL’ISOLA: SARDEGNA IN TV, SUCCESSO PROMOZIONALE


Successo senza precedenti della Sardegna sugli schermi di RaiDue: le puntate di Sereno Variabile, realizzate in convenzione con la Regione, hanno registrato un milione e 658mila spettatori (share del 11,39%) nella trasmissione andata in onda all’ora di pranzo di sabato e un milione e 709mila nello stesso spazio orario di domenica (share del 11,63%). I due programmi di Alberto Bevilacqua sono stati i più seguiti nella loro fascia oraria (fatto salvo il Tg1) tra tutti quelli dei canali digitali e satellitari e primi in assoluto su RaiDue nelle intere rispettive giornate di messa in onda. Danno seguito, inoltre, al notevole riscontro di pubblico e di interesse suscitato dalle puntate in prima serata, sempre su RaiDue, di Voyager (a fine luglio) e, su RaiUno, di SuperQuark (prima di Ferragosto), incentrate su preistoria e storia dell’isola (in particolare sui Giganti di Mont’e Prama).  “Si tratta di straordinari veicoli promozionali dell’immagine della nostra terra – dice l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio Francesco Morandi – sia dal punto della visibilità e dell’approfondimento delle attrazioni della Sardegna, sia per l’avvio di un virtuoso processo di incoming. Le puntate di Sereno Variabile – prosegue – rientrano nel piano di comunicazione attivato dall’assessorato, scelta quanto mai azzeccata visto il seguito di spettatori. Nell’ambito della campagna promozionale – aggiunge l’esponente della Giunta regionale – abbiamo individuato a partire dall’anno scorso una serie di azioni mirata sui canali tradizionali e sul web che sta contribuendo e contribuirà  anche nei prossimi mesi e nel 2016 a dare i risultati sperati, come testimoniano i dati record di arrivi e presenze ad agosto, e in generale in tutto l’anno in corso”. L’assessorato è in trattativa per avere uno spazio l’anno prossimo su ‘Ulisse, il piacere della scoperta’. Nelle due puntate, Bevilacqua ha visitato San Teodoro alla scoperta delle bellezze naturalistiche costiere, delle prelibatezze del territorio, passando per le attività di turismo attivo. Ha fatto scoprire ai telespettatori Tavolara: sono andati in scena escursioni a piedi e diving nei fondali dell’isola e i consigli per una corretta fruizione dell’Area marina protetta. L’Amp di Tavolara – Punta Coda cavallo, non a caso, è capofila – alla guida di tutte le aree protette della Sardegna – dell’iniziativa di valorizzazione delle eccellenze naturali isolane, protagonista dall’11 agosto scorso all’Expo di Milano nel Padiglione della Biodiversità per conto del Ministero dell’Ambiente e nell’ambito del progetto strategico della Regione per l’Esposizione universale. “Ulteriore testimonianza – conclude Morandi – di una progettazione mirata e di una selezione accurata delle eccellenze nell’attività di promozione dei territori attivata dall’assessorato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *