TAVOLARA? ORA E’ IN PUGLIA PER PUBBLICIZZARE IL LITORALE TARANTINO. ANCORA UNO SCIPPO ALLA SARDEGNA DA UN SITO TURISTICO


La meravigliosa Tavolara? È in Puglia… Ci risiamo, ancora una volta un’immagine della Sardegna viene associata ad altri luoghi per scopi pubblicitari. La gaffe, stavolta, arriva da una pubblicità relativa alle spiagge di Taranto sul sito Superviaggiare. Era già accaduto, qualche mese fa, ad opera di un sito turistico che aveva usato alcune delle più belle spiagge sarde per promuovere il mare della Sicilia.

Il meraviglioso “dente” di Tavolara, associato a un’immagine di Cecilia Rodriguez e del fidanzato, viene così utilizzato come immagine per promuovere il litorale tarantino. “In molti scelgono mete lontanissime, nonostante in Italia, abbiamo dei luoghi davvero incantevoli che fanno invidia al mondo intero”, dice la pubblicità. “La Puglia, per esempio, è uno di questi luoghi. Ha spiagge lunghe e stupende e di sera, tra una sagra e una pizzica, le cose da fare non mancano. E allora, perché non sceglierla per la propria estate a mare”. 

Stavolta però le conseguenze non saranno solo un bonario rimprovero. I titolari della società con sede legale a Napoli che nei giorni scorsi per promuovere le vacanze a Taranto, avevano prodotto il fotomontaggio dovranno rispondere di truffa e frode informatica. La pubblicità aveva suscitato numerose polemiche sui social network e l’Amp di Tavolara Punta Coda Cavallo aveva presentato una denuncia alla polizia locale che, nel fine settimana, è riuscita a risalire ai responsabili, ora denunciati.

La società campana, per realizzare il fotomontaggio, ha utilizzato una fotografia recuperata da un sito internet e scattata da un giovane di Olbia, anche lui vittima di questa vicenda. Il comandante Gianni Serra della polizia locale di Olbia ha anche segnalato la vicenda all’Autorità Garante del mercato per pubblicità ingannevole

Una risposta a “TAVOLARA? ORA E’ IN PUGLIA PER PUBBLICIZZARE IL LITORALE TARANTINO. ANCORA UNO SCIPPO ALLA SARDEGNA DA UN SITO TURISTICO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *