LA SARDEGNA NURAGICA IN MOSTRA: A MILANO, IN ESPOSIZIONE PER “L’ISOLA DELLE TORRI”, ANCHE I “TESORI” PROVENIENTI DAI BORGHI AUTENTICI


di Mariella Cortès

Ci sono anche i tesori della rete BAI Sardegna all’interno delle due mostre monumentali allestite nel Museo Archeologico di Milano, in Corso Magenta e dedicate a uno dei pilastri della storia isolana, ‘L’Isola delle torri’ e ‘Le Torri dell’Isola’ (7 maggio – 29 novembre) organizzate grazie alla collaborazione tra Regione Sardegna e Soprintendenza per i beni archeologici dell’Isola. Nell’unico appuntamento sardo continuativo per il Fuori Expo, ecco, tra oltre mille preziosi reperti, anche le testimonianze archeologiche provenienti da 2 Borghi Autentici (Orroli, Serri, Sorradile) e 4 Comunità Ospitali (Bitti, Collinas, Sardara, Domos Rujas) a comporre l’affascinante viaggio nel tempo, alla scoperta della storia millenaria dell’Isola che va a toccare in totale 47 centri della Sardegna.  L’importante allestimento venne ideato nel 2004 in occasione del centenario dalla nascita di Giovanni Lilliu e ospitato a Cagliari e al Pigorini a Roma. A Milano, dove fanno bella mostra di sé anche le ricostruzioni in 3d dei giganti di Mont’e Prama, i reperti rinvenuti nei Borghi si fanno portavoce, in un discorso corale, dell’importante storia sarda. Il Nuraghe Arrubiu di Orroli e i santuari di Sorradile,  Santa Vittoria di Serri, il villaggio “Su romanzesu” a Bitti, la necropoli di Sedda sa Caubeda a Collinas e il pozzo sacro di S.Anastasia di Sardara si presentano con un ampio respiro dove storia, rituali, società e commerci della Sardegna Nuragica diventano la chiave di volta per la scoperta dei territori. Un invito al viaggio che mescola didattica e promozione turistica dando voce a un popolo affascinante e coinvolto nelle vicende storiche e sociali del Mediterraneo. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *