RINNOVATA LA CONVENZIONE MERIDIANA – F.A.S.I.: UNA PREFERENZIALE INTERMEDIA PER I SARDI NON RESIDENTI DAL 15 GIUGNO AL 15 SETTEMBRE

immagine di Fabrizio Guerra

di Tonino Mulas

Anche in questo 2015, man mano che si avvicina l’estate, si ripropone per i sardi non residenti il problema dei voli per l’isola.

La FASI ha fortemente sostenuto la tariffa unica per tutti, un importante investimento e impegno finanziario della Regione Sarda. In qualche modo una scommessa. Questa misura, criticata da molti in Sardegna, comincia invece a dimostrare la sua validità, sia per i sardi non residenti e soprattutto per i non sardi. In questo primo anno, l’applicazione di tale tariffa ha infatti registrato, nei primi nove mesi di sperimentazione, un incremento dei passeggeri di oltre il 10% sul totale delle sei rotte previste dalla continuità. Ma la tariffa unica funziona per 9 mesi all’anno, estate esclusa.

Già l’estate scorsa abbiamo chiesto a Meridiana e Alitalia l’applicazione di una tariffa speciale per i sardi non residenti e le loro famiglie.

Meridiana ce l’ha concessa (con Alitalia abbiamo avuto recentemente un primo incontro), applicandola in via sperimentale ad agosto del 2014. E’ una tariffa intermedia fra la minima dei residenti e quella massima di mercato prevista.

Si tratta di un segnale positivo. Meridiana è azienda importantissima per la mobilità dei sardi, per il mercato turistico, simbolo di sardità e fonte di occupazione, e con la quale la FASI collabora da molti anni.

Purtroppo la tariffa del mercato libero, soprattutto in certi giorni, può essere molto alta (fino a 3 volte quella della continuità).

E’ evidente che i prezzi per gli emigrati che ritornano in massa d’estate restano comunque alti ed ancor più grave è la precarietà dei voli verso molte destinazioni.

Occorre prima di tutto trovare le risorse per attuare una nuova continuità 2 (rivista e corretta), la cui mancanza sta creando disagi gravissimi, soprattutto nei collegamenti con il nord-est. Occorre inoltre ragionare su eventuali vantaggi della Continuità 1 per il turismo anche d’estate; o almeno di un allargamento della stessa agli emigrati, magari attraverso una convenzione regionale con le compagnie.

Bisogna che il problema del finanziamento della continuità diventi prioritario e investa il governo nazionale (vedi mozioni unitarie Camera e Senato) e l’Europa. E’ questa l’ora di programmare. I trasporti e il turismo sono la chiave di volta della ripresa.

La FASI sta facendo la sua parte: l’utilizzo di queste tariffe sarà a disposizione di tutti gli emigrati nei Circoli dei sardi presenti in Italia, attraverso l’apposito servizio di bigliettazione (vedi sito www.fasi-italia.it).

7 risposte a “RINNOVATA LA CONVENZIONE MERIDIANA – F.A.S.I.: UNA PREFERENZIALE INTERMEDIA PER I SARDI NON RESIDENTI DAL 15 GIUGNO AL 15 SETTEMBRE”

  1. Certamente un buon risultato . Ma mi si permetta porre due domande :
    -Questa tariffa speciale , se così la si può definire , è valida per i sardi non residenti nel mondo ?
    -Si possono richiedere i biglietti in qualsiasi agenzia di viaggio in Italia , oppure solo presso l’ agenzia viaggi FASI ?
    Se si dovesse bigliettare solo ( per una questione di restrizione ) presso l’ Agenzia FASI , allora ci sarebbero altre domande da fare a Meridiana e ad altri .

  2. Giovanni Deias prima di farlo ho contattato eurtarghet costava di più cosi ho preso un’offerta in internet. . Sia chiaro che non discuto l’operato di Tonino.. anzi grazie che si batte sempre per trovare accordi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *