TERZO MATCH DEI PLAY OFF SCUDETTO: LA DINAMO E’ STELLARE. SASSARI DEMOLISCE TRENTO 103-78


Una Dinamo stellare, schianta la Dolomiti Energia si aggiudica gara 3 103-78 e domenica, sempre nel fortino del PalaSerradimigni può chiudere i conti della serie e volare in semifinale dove l’aspetta l’avversaria di sempre: l’Armani Milano che ha chiuso la serie 3-0 contro Bologna. I sassaresi avevano la faccia cattiva dei tempi migliori, Sacchetti ha trovato la chiave tattica nella marcatura asfissiante di Formenti e Devecchi su Mitchell e soprattutto dopo una gara 1 di studio ha portato al top la squadra. Ha trovato in quella peste Edgar Sosa l’uomo in grado di spaccare la partita. Il dominicano è stato letale in ogni sua giocata: 3/3 da due 4/7 da tre, 5/6 nei liberi, 8 assist per una valutazione di 33 . Non da meno Jeff Brooks cresciuto in maniera esponenziale in questi playoff. Per lui 6/7 da due, 0/1, da tre, 6/6 nei liberi e 29 di valutazione. Ma è tutta la squadra che ha sollevato il livello delle giocate mettendo quella intensità difensiva che gli permette di esaltarsi anche in attacco.  Sacchetti ripropone il quintetto di Gara 2 con Logan, Devecchi, Lawal, Dyson e Kadji, coach Buscaglia risponde con Mitchell, Sanders, Forray, Owens e Baldi Rossi. Pronti via e la Dinamo schizza via da blocchi di partenza in stile Usain Bolt. Trento non regge l’onda d’urto, omeglio tiene fino al 14 pari poi salta per aria. I giganti biancoblu scavano il solco che poi segnerà la partita, alzando i giri con Sanders dalla lunetta, Sacchetti e Sosa dall’arco per il volare a +10. Mitchell mette a referto i primi due punti della sua partita ma un canestro di Brooks chiude la prima frazione sul 28-18. I sassaresi però sono in completa esaltazione, e sospinti dalla bolgia del PalaSerradimigni ad inizio di secondo quarto piazzano un altro 5-0 che costringe coach Buscaglia a chiamare subito minuto. Ma Trento non riesce a riordinare le idee ed è in completa balia della Dinamo che difende, attacca, segna ad una velocità che manda al manicomio i trentini. Sacchetti si porta a quota 7 punti e anche Formenti si iscrive a referto mentre Owen e Pascolo provano ad accorciare le distanze sul +20 della Dinamo. Una schiacciata in contropiede di Sanders fa esplodere il palazzetto, Brooks va in doppia cifra e a metà quarto il tabellone dice 48-28. Kadji e Sosa superano i dieci punti a testa e il primo tempo si chiude 55-33. Dopo il riposo lungo Trento ha un sussulto d’orgoglio e piazza un break di 6 punti. Sacchetti non vuole scherzi e chiama subito minuto. Un richiamo all’ordine che basta ai sassaresi  per riprendere in mano l’inerzia del match. Logan sblocca i suoi dall’arco seguito da canestro and one di Dyson. Baldi Rossi e Pascolo provano ad accorciare ma Brooks e Lawal tengono saldo il vantaggio (68-47). La tensione sul campo si alza e i biancoblu litigano un po’ con il canestro mentre Owens e Spanghero provano a condurre la rimonta per gli ospiti (73-59). L’ultimo quarto è quasi una passerella con Sosa e Kadji che bombardano dall’arco nei primi minuti consolidando il dominio sul match. Pascolo e Forray provano ad arginare i danni. Ma la Dinamo non si ferma più e chiude 103 a 78.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *