SI TROVA TRA BONO E BOTTIDDA: SOS NIBBEROS E’ DAVVERO UNA FORESTA INCANTATA


di Claudia Zedda

Non lo dico tanto per dire: sos Nibberos è davvero una foresta incantata .Si trova nella foresta demaniale di Monte Pisano, tra Bono e Bottidda e la si può raggiungere piuttosto facilmente in macchina. Ovviamente poi la passeggiata a piedi è d’obbligo. Ti descrivo rapidamente quel che puoi vedere chiusa la portiera della macchina: alberi millenari alti su per giù 15 metri, bacche rosse che si mescolano con foglie secche che crocchiano a ogni tuo passo, rovi insoliti e mai visti, e un ronzio di mosche, api, forse moscerini che ti sta accanto ma non sai mai quanto. Soprattutto ti avvolge una luminosità verdastra e silvana, quasi magica, quasi velenosa, quasi benefica. Sembra che il bosco ti voglia dare il benvenuto, sembra che il bosco ti voglia confondere con i suoi alberi, con la terra e con il sole che lì, a Sos Nibberos arriva sì, ma silenzioso.  Di magico nella foresta c’è pure dell’altro.  Non te lo aspetti, ma quella di Sos Nibberos è la foresta di Taxus Baccata più grande di tutta Italia. In Sardegna il Tasso, un tempo più comune di adesso, lo usavamo per tingere di rosso (in una miriade di varianti diverse) la lana ma pure per curare diverse malattie. Purtroppo corteccia e germogli negli infusi dovevano essere dosati piuttosto bene. L’albero è chiamato della Morte non a caso. Probabilmente vista la difficoltà di gestione del potenziale medico il tasso è stato dimenticato come albero medicamentoso ma le proprietà della sua legna, dura e rossa non si sono dimenticate.

Per concludere: cosa aspetti a visitare Sos Nibberos?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *