ENNESIMA SCONFITTA IN SARDEGNA PER I ROSSOBLU: PASSA ANCHE IL VERONA 1-2. CAGLIARI, ADESSO LA CLASSIFICA E’ DISPERATA


Seconda sconfitta consecutiva casalinga per il Cagliari di fronte al Verona. 2-1 il risultato finale, una partita che lascia ancora una volta l’amaro in bocca per i rossoblù. Novanta minuti di attacchi incessanti hanno fruttato soltanto un gol, di Conti su punizione, all’ultimo minuto di regolamentari. Troppo tardi per cercare un disperato recupero, anche se i rossoblù ci hanno provato disperatamente sino all’ultimo. Il Verona ha fatto la partita che si sapeva avrebbe fatto: tutto raccolto all’indietro, con avanti il solo Toni e gli altri pronti a scattare sulle sponde dell’anziano centravanti. Massima attenzione in difesa, giocando sulla chiusura degli spazi. Il Cagliari non ne ha trovati: Zola le ha tentate davvero tutte per scardinare la retroguardia veronese. Prima con il modulo dei due trequartisti a sostegno dell’unica punta, quindi con l’inserimento di Farias dopo l’intervallo al posto dell’esterno Gonzalez, infine anche con Cop al fianco di Longo. Correttivi che non sono stati sufficienti per ottenere un risultato positivo. Che la partita fosse nata su una cattiva stella si è visto subito: al 9′, con Donsah fuori per infortunio, Hallfredsson ha messo al centro un pallone sul quale è piombato Toni, che al volo ha toccato alle spalle di Brkic. Il centrocampista ghanese ha dovuto definitivamente lasciare il campo un paio di minuti dopo, rimpiazzato da Joao Pedro. Ed è iniziato il lungo assedio del Cagliari, che ha compresso il Verona nella propria metacampo. Servito da Mpoku, Longo ha avuto un pallone d’oro per il pareggio: il giovane attaccante si è portato avanti la palla col tacco, ma il suo tiro è stato deviato in angolo da Eros Pisano, che ha miracolosamente riguadagnato i due metri di ritardo, deviando in angolo. Tanta pressione sul Verona, ma il fortino ha resistito. Al 56′ gli ospiti hanno addirittura raddoppiato. Una punizione di Hallfredsson dalla trequarti è arrivata in area, Gomez, entrato da appena un minuto, ha deviato di testa in rete. Un altro colpo difficile da assorbire per il Cagliari, che comunque non si è disunito, continuando a premere. Una bell’azione di Farias sulla destra si è conclusa con un tiro cross teso all’interno dell’area piccola, ma nè Cop nè Longo hanno trovato il tempo per l’impatto da breve distanza. Con il Cagliari tutto sbilanciato in avanti, il Verona ha anche avuto spazi per il contropiede: su uno di questi, Tachtsidis è penetrato in area, ha ceduto dietro a Ionita, il cui tiro, a colpo sicuro, è stato sventato sulla linea da Murru. Quindi Benussi è volato a deviare in angolo una punizione dal limite di Mpoku. Al 90′ il Cagliari ha accorciato le distanze: una punizione di Conti da fuori area ha scavalcato la barriera e si è infilata dopo aver toccato il palo. Gli ultimi disperati sforzi dei rossoblù non hanno avuto esito: 2-1 per il Verona, il Cagliari rimane a quota 20. Sabato si va a Genova contro la Sampdoria. 

Una risposta a “ENNESIMA SCONFITTA IN SARDEGNA PER I ROSSOBLU: PASSA ANCHE IL VERONA 1-2. CAGLIARI, ADESSO LA CLASSIFICA E’ DISPERATA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *