IN SARDEGNA DA 5MILA A 8 CASI IN UN ANNO: LINGUA BLU, EPIDEMIA AZZERATA


“I risultati ottenuti da questa Giunta nella lotta alla lingua blu sono chiari e certificati da numeri e riconoscimenti. Nel 2014 ci sono stati appena 8 focolai contro gli oltre 5000 del 2013, e sono morte 14 pecore contro le 114000 dell’anno precedente. Infatti la Commissione Europea per il 2014 ha finanziato il 50 per cento dei costi della vaccinazione”.L’assessore regionale della Sanità, Luigi Arru, elenca i risultati ottenuti in meno di un anno di battaglia senza soluzione di continuità alla Lingua blu. “Il nostro intervento ha comportato anche un notevole risparmio per le casse regionali, nel 2013 sono stati spesi circa 30 milioni di euro per risarcire perdita di animali e mancato guadagno. Risultati ottenuti perché sono stati messi in linea, cioè coordinati, 8 servizi veterinari della Sardegna”, spiega Arru. “Contrariamente poi a quanto accaduto negli anni passati, nel 2015 la campagna di vaccinazione è iniziata in tempo, secondo le indicazioni del Centro referenza nazionale e dell’Unità di crisi regionale e nazionale. Secondo il massimo esperto mondiale in materia, il professor José Vizcaino, con la vaccinazione a tappeto è possibile eradicare il sierotipo 1 del virus blue tongue nel giro di tre anni. Ormai è accertato che il vaccino non causa un aumento degli aborti”, aggiunge l’esponente della Giunta Pigliaru.”Uno studio con la Facoltà di veterinaria su 20000 capi vaccinati e 9000 di controllo ha dimostrato che sotto quell’aspetto non c’era nessuna differenza con i non vaccinati e neppure tra prima della vaccinazione e dopo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *