IL PROGETTO DELLA START UP SARDA HA OTTENUTO UN FINANZIAMENTO DI 40MILA EURO: I RAGAZZI DI “GUIDE ME RIGHT” CONQUISTANO LONDRA

Due dei fondatori di "Guide Me Right" Pietro Pirino e Luca Sini

Dalla Sardegna a Londra. Il progetto “Guide Me Right” conquista il primo premio dell’Eit Ict Labs e ottiene un finanziamento di 40mila euro per lanciare a livello europeo il portale nato in Sardegna. “Guide Me Right” è stato creato per trovare e prenotare esperienze sociali con un “Local Friend”, una persona del posto che condivide il proprio stile di vita e le proprie conoscenze locali come farebbe con un amico.
«Nel mese di Ottobre, impegnati a trovare opportunità per spingere il nostro progetto anche fuori dalla Sardegna – spiega il sassarese Luca Sini, fondatore della start up con Pietro Pirino e Andrea Zanda – siamo venuti a conoscenza dell’Eit Ict Labs, un’organizzazione europea con 8 uffici sparsi in 8 capitali europee, tutti collegati tra loro e con uno scopo comune: rendere possibile l’innovazione. Eit Ict Labs aveva appena lanciato la “Idea Challenge”: otto diverse “call”, ognuna in una sede e con una tematica differente. Noi di “Guide Me Right” abbiamo fatto domanda per quella più partecipata, la call “Urban Life & Mobility”».
Le idee proposte da tutta Europa sono state 187. Eit Ict Labs ha selezionato 10 finaliste, che sono state invitate a presentare il loro progetto a Londra (presso il Digital Catapult Centre) il 20 Novembre. L’obiettivo della “call” era trovare idee che permettessero una condivisione in tempo reale delle informazioni, che stimolassero una “collaborative interaction” ma, soprattutto, che trasformassero i singoli cittadini in “active and sharing oriented citizens”.
«Noi e gli altri 9 partecipanti abbiamo presentato l’idea in 4 minuti, per poi rispodere alle domande della giuria – continua a spiegare Luca Sini -. L’idea di “Guide Me Right” corrispondeva perfettamente a quelli che erano gli obiettivi del bando. Infatti con Guide Me Right “stiamo sfruttando Internet e le tecnologie per offrire nuove esperienze (sociali) e opportunità nella vita reale. Siamo convinti che il primo passaggio per trasformare le nostre città in “Smart Cities”, sia proprio quello di coinvolgere attivamente gli stessi cittadini. Per far ciò colleghiamo tra loro viaggiatori, persone locali e città in una maniera tale che tutti i soggetti coinvolti possano beneficiare di tale interazione».
Eit Ict Labs affiancherà a “Guide me Right” un business developer con il quale si dovrà definire la linea strategica da seguire nell’utilizzare i 40 mila euro vinti grazie alla call Urban Life & Mobility. Inoltre,  permetterà ai giovani della start up sarda di entrare a far parte di un network europeo di primissimo livello. «Avremo a disposizione una sede dedicata presso la sede Eit Ict Labs a Londra, all’interno del London Imperial College, per i prossimi 6 mesi – conclude Luca Sini -. Inoltre, saremo coinvolti in una serie di eventi internazionali, il primo sarà a Parigi il 18 dicembre quando avremo l’occasione di presentare “Guide Me Right” all’“Urban Life & Mobility Eit Ict Labs Results Day”».
Intanto, è stata lanciata la versione Beta delle App mobile per iOS, Android e Windows Phone e aperto il servizio in Lombardia e Toscana. I giovani di “Guide Me Right” (nel team lavorano nove persone tra l’Open Campus di Tiscali e Milano) si stanno concentrando per intensificare la presenza dei Local Friend in queste e altre regioni così da arrivare pronti a EXPO 2015. Si stanno stringendo molte Partnership con organizzazioni che si occupano a vario livello della promozione del territorio come Instagramers Italia, Invasioni Digitali e una serie di Associazioni Locali che trovano in Guide Me Right un modo innnovativo per proporre e integrare le proprie attività. Solo in Sardegna è oggi possibile scegliere più di 350 attività offerte da circa 50 Local Friend sparsi su tutto il territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *