IL CAGLIARI DA SPETTACOLO CONTRO IL MILAN: MA E’ SOLO 1-1. UN PUNTO E TANTI APPLAUSI


Avanti così, anche se non è arrivata la sospirata prima vittoria al Sant’Elia. Il Cagliari ferma sul pareggio il Milan, ma se c’è una squadra che avrebbe meritato la vittoria ai punti, sarebbe stata sicuramente quella rossoblù, pericolosissima in diverse occasioni, mentre Cragno in pratica non ha dovuto effettuare nemmeno un intervento e ha subito la rete del pareggio su un tentativo dalla lunghissima distanza di Bonaventura. E’ stato un Cagliari ancora una volta pieno di adrenalina, partito fortissimo, che poi ha subìto il ritorno del Milan per alcuni minuti, ma poi ha ripreso in mano il pallino del gioco. Peccato solo per le troppe occasioni clamorose fallite: in alcune circostanze Abbiati è stato bravissimo, in altre gli attaccanti rossoblù hanno mancato di quella sana cattiveria sotto porta che, ad esempio, ha fatto grande da giocatore l’allenatore attuale rossonero Filippo Inzaghi. Meno scoppiettante la ripresa, giocata a ritmi più bassi, ma anche nella seconda parte è stato il Cagliari a menare le danze, in costante iniziativa e col baricentro alto per frenare le fonti del gioco avversario alla radice. Nel finale la gara si è rianimata, con una clamorosa occasione per il neo entrato Farias e un brivido dall’altra parte su tiro da lontano di De Jong. I 16.000 spettatori che hanno gremito il Sant’Elia, finalmente a capienza piena, possono essere soddisfatti della prestazione dei rossoblù. Zeman sceglie di rilanciare inizialmente i recuperati Conti e Ceppitelli, uniche novità rispetto a sabato: i sacrificati sono Capuano e Donsah. Già al 4′ il Cagliari potrebbe sbloccare il risultato. Geniale tocco in profondità di Conti per Avelar che sull’uscita di Abbiati tocca dietro per Ibarbo: tiro a colpo sicuro, salvato sulla linea in modo miracoloso da Rami, che si getta col corpo a spedisce in angolo. Al 24′ però il colombiano fa centro. Il cross, perfetto, è di Sau, dalla sinistra: Victor taglia verso il centro e di testa anticipa Abbiati deviando in rete. Per lui è il primo gol stagionale. Al 31′ i rossoblù sfiorano il raddoppio: Ibarbo lancia Sau nel cuore dell’area rossonera, zampata del bomber, Abbiati si salva, poi riprende ancora Sau che cede all’indietro per Balzano, preceduto all’ultimo da Balzano. Tre minuti dopo il Milan pareggia. Bonaventura dalla trequarti effettua un lungo tiro cross che sorprende Cragno e si infila in rete. Il Cagliari accusa il colpo e per poco il Milan non ne approfitta, quando un rimpallo al limite libera al tiro Muntari, il pallone passa vicino al palo di sinistra. La prima chance della ripresa è ancora per il Cagliari. Il taglio verso il centro stavolta è di Ibarbo, tiro, rimpallato da De Sciglio. Al 55′ Abate precede di un niente Cossu, su un lancio di Conti. Il capitano, stupendo il suo rientro, sfiora il gol su una gran punizione toccatagli da Cossu, cogliendo il palo. I cambi effettuati da una parte e dall’altra non spostano gli equilibri, ma potrebbero farlo al 90′, se Farias, servito in piena area da un invitante pallone di Sau, non centrasse in pieno Abbiati con un piatto di prima intenzione. L’ultimo brivido però lo offre De Jong, con una bordata da fuori area, passata un paio di metri distante dal palo. 1-1: il Cagliari sale a 9 punti in classifica e lunedì è atteso dal posticipo dell’Olimpico contro la Lazio.


	

Una risposta a “IL CAGLIARI DA SPETTACOLO CONTRO IL MILAN: MA E’ SOLO 1-1. UN PUNTO E TANTI APPLAUSI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *