E’ MATERA LA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019: PER CAGLIARI, NESSUNA SPERANZA E NESSUN VOTO

Matera

Il Ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, annuncia la vittoria della città della Basilicata. La corsa di Cagliari finisce dopo mesi di eventi e iniziative culturali che hanno portato il capoluogo sardo alla ribalta internazionale. Il sindaco Massimo Zedda: “Grazie a tutti, il progetto va avanti”.

Con 7 voti su 13 ha vinto la città della Basilicata, che riesce a superare sei candidate: Perugia-Assisi, Lecce, Ravenna, Siena e anche Cagliari. Grande la gioia nella ‘Città dei Sassi’: la vittoria arriva dopo una ‘preparazione’ lunga sette anni. Un lasso di tempo, quindi, molto più lungo rispetto a Cagliari: l’azione imbastita dall’amministrazione comunale – tra eventi, mostre, spettacoli che hanno portato il nome del capoluogo sardo alla ribalta internazionale – era iniziata da meno di un anno.

Il ‘patrimonio culturale’ prodotto, tuttavia, può ancora essere utile per proseguire i tanti progetti esistenti. E’ questo il senso delle parole dell’assessore comunale alla Cultura, Enrica Puggioni, presente alla Galleria comunale di Cagliari insieme a oltre duecento cittadini, tutti incollati allo schermo in attesa del verdetto proveniente dalla sede romana del Mibact. Tra i presenti non è mancata la delusione, condita tuttavia da un generoso e sportivo applauso nei confronti della città vincitrice, Matera. E proprio la Puggioni non lesina complimenti alla città della Basilicata, ma soprattutto ringrazia un po’ tutti quei settori della cosiddetta ‘società civile’ che hanno lavorato per la promozione di Cagliari: dai semplici cittadini al mondo universitario, fino alle amministrazioni comunali che hanno dato una mano al capoluogo della Sardegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *