“LAVORATORI IN MOBILITA’: SCELTA DOLOROSA MA NON PIU’ RINVIABILE”: MERIDIANA LICENZIA 1.600 PERSONE


Meridiana accelera sul piano di ristrutturazione: da oggi scatta la procedura per la messa in mobilità di oltre 1.600 dipendenti in esubero strutturale e contemporaneamente parte il cambio della flotta che porterà la compagnia controllata dall’Aga Khan ad avere tutti aerei Boeing entro il 2015. La decisione è stata assunta dai consigli di amministrazione di Meridiana Fly e Meridiana Maintenance. La compagnia aerea ha comunicato la scelta ai sindacati e alle istituzioni competenti: la mobilità riguarda 1.478 dipendenti considerati “in esubero strutturale per Meridiana Fly (262 Piloti, 896 Assistenti di Volo e 320 Personale di Terra) e di 156 unità per Meridiana Maintenance, la maggior parte delle quali già oggi interessate da CIGS.

“La compagnia è rimasta troppo a lungo legata alla sua struttura industriale degli anni ’90, invece per rimanere competitivi bisogna adeguarsi al cambiamento, anzitutto tecnologico”, ha sottolineato l’amministratore delegato Roberto Scaramella affermando di puntare “a una riorganizzazione aziendale ed industriale in linea con i principali concorrenti europei”. Attraverso una nota, la compagnia ha fatto sapere che “saranno ora immediatamente attivati gli opportuni confronti con le organizzazioni sindacali e le istituzioni per definire l’utilizzo degli strumenti disponibili per la gestione del personale in esubero”. “L’avvio di tale procedura è un passo obbligato, sebbene doloroso – ha concluso Scaramella – affrontare il problema dell’eccesso di capacità non è più rinviabile per recuperare rapidamente competitività. Gli interventi sul personale annunciati riguardano attività che erano già state in gran parte dismesse e non inficiano quindi, in alcun modo, sul normale sviluppo delle operazioni né pregiudicano i livelli di servizio verso i propri clienti e partner”. Secondo vettore italiano, Meridiana trasporta annualmente 4 milioni di passeggeri, di cui 1,5 da e per la Sardegna. Il contributo stimato al Pil nazionale corrispondente all’indotto generato dalla società è di 3 miliardi di euro ad oggi, con attività di indotto per oltre 20.000 persone. L’Aga Khan ha investito più di 350 milioni di euro solo negli ultimi 5 anni e secondo i vertici aziendali il nuovo piano, dopo anni di conti in profondo rosso, comincia a dare i suoi frutti: perdite dimezzate, dice Meridiana, negli ultimi 16 mesi rispetto all’anno precedente.

2 risposte a ““LAVORATORI IN MOBILITA’: SCELTA DOLOROSA MA NON PIU’ RINVIABILE”: MERIDIANA LICENZIA 1.600 PERSONE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *