INCHIESTA “SOLE 24 ORE”, LA SARDEGNA E’ TRA LE REGIONI ITALIANE CHE FANNO PEGGIO: LA POLITICA NELL’ISOLA COSTA QUASI 50 EURO A OGNI CITTADINO


La politica in Sardegna costa quasi cinquanta euro ad abitante ogni anno. Più precisamente, con 48.191 euro ogni mille abitanti, l’Isola è seconda in Italia: solo la Val d’Aosta spende di più, 131mila euro ogni mille abitanti. Il dato emerge dal servizio del Sole 24 Ore che, nella sua edizione di lunedì, ha confrontato i dati delle venti regioni italiane, elaborando rilevazioni della Corte dei conti. La regione che spende meno per i suoi organi politici in Italia è la Puglia (addirittura solo 7,1 euro ogni mille abitanti), seguita da Piemonte (4.538 euro ogni mille abitanti) e Toscana (6.290 euro). Il quotidiano economico ha analizzato anche la spesa delle Regioni per le pubbliche relazioni (come convegni, mostre, pubblicità e rappresentanza): qui la Sardegna va leggermente meglio, ma è sempre molto lontana dalle situazioni più virtuose: 2.405 euro ogni mille abitanti, sei posizioni prima dell’ultima, ben lontana da Campania e Molise che, in testa, impegnano solo 66,2 e 67 euro ogni mille abitanti. Terzo elemento valutato dal Sole 24 Ore è la spesa dei “contratti di servizio”, dominati dai trasporti. Anche in questa graduatoria la Sardegna è agli ultimi posti: la regione spende 113.417 euro ogni mille abitanti. Solo in cinque fanno peggio (Campania, Molise, la Provincia di Bolzano, Lazio e Valle d’Aosta). Chi fa meglio di tutti è invece l’Emilia Romagna: appena 105,5 euro per ogni mille abitanti spesi. A livello complessivo, la Sardegna resta una delle regioni che spende di più: al netto della spesa sanitaria impiega 2 miliardi e 823 milioni. Solo Sicilia, Lazio e Campania spendono di più. L’Isola segna comunque un’inversione di tendenza: la spesa ha cominciato a scendere, seppur quasi impercettibilmente, dello 0.19%. Un piccolo segnale positivo, considerato che i Campania o nel Lazio la spesa nel 2013 è lievitata di oltre il 50 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *