IL PREMIO “RITROVARSI INSIEME A PISA, COMUNITA’ E ASSOCIAZIONI”: RICONOSCIMENTO SPECIALE PER L’ASSOCIAZIONE SARDA “GRAZIA DELEDDA”

la consegna della targa a Giovanni Deias, Presidente dell'associazione "Grazia Deledda" di Pisa (foto Diego Sechi)

di Tiziana Etzo

Lo dice da anni Giovanni Deias, Presidente dell’associazione Grazia Deledda, ma nel giorno in cui la giuria del premio Pisano Doc assegna all’associazione sarda il premio speciale “Ritrovarsi insieme a Pisa, comunità e associazioni”, le sue parole assumono un nuovo e importante significato: “La nostra Associazione ha da sempre perseguito una politica di confronto con la città e la provincia di Pisa ed è anche per questo che annoveriamo tra gli iscritti soci provenienti da tutte le regioni d’Italia e perfino alcuni stranieri e credo che anche il nostro continuo impegno in tema di solidarietà sociale sia percepito come un valore aggiunto da chi ci conosce e segue le nostre iniziative ormai da molti anni”. L’associazione Pisano Doc, presieduta dal Patrizia Paoletti Tangheroni, in collaborazione con la Fondazione Cerratelli e con il patrocinio di Comune e Provincia di Pisa, ogni anno assegna a non pisani un riconoscimento che ne premia il rapporto con la città e l’impegno o l’affetto profuso nei confronti della città della Torre Pendente. Le motivazioni, che hanno spinto la Giuria, presieduta da Titina Maccioni, ad assegnare all’unanimità ai sardi di Pisa tale premio, non possono che essere motivo di orgoglio per soci e amici dell’associazione: “l’associazione Deledda è riuscita coniugare l’amore per la propria terra di origine, la ricchezza di valori,cultura e tradizioni con la città di Pisa. Dalle prime mosse la neonata Associazione, grazie sopratutto all’entusiasmo, alla passione e al lavoro del tutto volontario dei suoi soci, ha portato avanti numerose iniziative volte a promuovere la Sardegna nei suoi multiformi aspetti, aprendosi sempre di più alle diverse realtà della nostra città creando cosi’ molte occasioni di incontro e di amicizia. Negli anni, l’interazione tra l’associazione ‘G.Deledda, gli enti, le istituzioni e le associazioni cittadine e’ stata costante e continua dando vita ad una partecipazione concreta, fattiva e costruttiva della progettualità sia in campo culturale che sociale della città di Pisa. Non si può poi dimenticare l’aspetto solidaristico, che vede l’associazione ‘G . Deledda sempre in prima linea a fianco di soggetti quali l’Unicef, Associazione Oncologica Pisana, AGBALT, l’impegno nell’ospitare i bambini del Sarawi, e quello dedito alla creazione della Ciudade Don Bosco ad opera dei Missionari in Perù. Inoltre, attualmente, l’associazione ha aderito alla neonata Cittadella della Solidarietà. Un’attività quindi quotidiana e instancabile del gruppo dirigente, affiancato da numerosi soci attivi tra i quali sono presenti moltissimi giovani studenti sardi ( la vera forza dell’associazione) e non sardi che vedono nella ‘G.Deledda’ un punto di riferimento, un luogo in cui ritrovarsi e stare bene insieme;così come molti nostri concittadini di varia origine che considerano l’associazione ‘G.Deledda’ una realtà fortemente amica e sempre presente.” Durante la manifestazione il Presidente Deias ha voluto ricordare il Professor Marco Tangheroni, socio e profondo conoscitore della Sardegna, “una persona eccezionale che ci ha aiutato a crescere e a farci conoscere a Pisa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *