AFGHANISTAN: CELEBRATO A HERAT IL 153° ANNIVERSARIO DELLA COSTITUZIONE DELLA MARINA MILITARE

I fucilieri di marina del ''San Marco''

del Tenente Colonnello Marco Mele

“In uno scenario internazionale di sempre maggiore imprevedibilità ed incertezza, le Forze Armate italiane, e tra esse la Marina Militare, costituiscono uno strumento di rilevanza fondamentale a disposizione del Paese e della comunità internazionale”.

Lo ha affermato stamane il generale Manlio Scopigno, comandante del contingente italiano in Afghanistan, nel giorno in cui si celebra a Herat il 153° anniversario della costituzione della Marina Militare.

“La partecipazione all’operazione ISAF della Marina Militare”, ha aggiunto il generale Scopigno, “è la vera espressione della parola interforze, in cui reparti di forze armate diverse, oggi riunite sotto le insegne della brigata “Sassari”, operano coese per raggiungere gli obiettivi comuni della missione”.

Un pensiero è andato ai fucilieri di marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone e alle loro dignitose famiglie, “esempio di tenace e silenzioso amor di Patria, alle quali”, ha detto Scopigno, “guardiamo con sentimenti di ammirazione e di gratitudine”.

La Marina Militare partecipa alla missione ISAF in Afghanistan con personale della Brigata Marina San Marco e aliquote operative del Gruppo Operativo Incursori (G.O.I.) di COMSUBIN inquadrate all’interno della Task Force 45, un’unità interforze di forze speciali italiane che dipende funzionalmente dal Comando Interforze per le Operazioni delle Forze Speciali (COFS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *