DONNE DEL FILET, CONFERENZA DI BATTISTA SAIU IL 30 APRILE ALL’UNIVERSITA’ POPOLARE DI BIELLA


di Salvatorica Oppes

Mercoledì 30 aprile 2014, alle ore 16, a Biella, nella Sala convegni del Museo del Territorio Biellese, in via Quintino Sella, 54/b, conferenza del prof. Battista Saiu su: “Le Donne del Filet”.

Durante l’incontro, inserito nel calendario annuale delle attività dell’Università Popolare Biellese per l’educazione continua, verrà presentata l’esperienza laboratoriale di Su Nuraghe per conservare e tramandare memoria. Dal 2009 è presente a Biella il “Corso di filet“, organizzato dal locale Circolo Culturale Sardo: un esempio concreto di intreccio tra memoria materiale e saperi popolari.

Da sempre, la trasmissione delle culture tradizionali tra generazioni avviene attraverso i canoni dell’oralità e la ripetuta pratica quotidiana. In questo caso il “filo della memoria” che diventa “rete” passa da una decana, “zia” Antonietta Sotgiu di Bosa (Oristano), ad allieve più giovani che vivono in Continente e che, a loro volta, divengono abili ricamatrici. Le loro mani divenute esperte attraverso la maestra sarda dell’arte del ricamo, producono i canovacci su cui annodare oggi il filo della memoria.

Utilizzando tecniche, forme e disegni tradizionali svelano una manualità che diventa arte tangibile capace di ricadere sotto i nostri sensi, portano all’occhio ed al tatto manufatti e segni che materializzano antichi gesti, indicazioni e parole di un passato che si fa presente.

Un ricco dossier di immagini farà da sfondo alle parole del relatore, lasciando spazio a domande e curiosità, con l’invito a immergersi in universo tutto da scoprire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *