IDENTITA', SAPERI E SAPORI: LA SARDEGNA IN VETRINA ALLA B.I.T. DI MILANO DAL 13 AL 15 FEBBRAIO


La vision “Qualità di vita in Sardegna” – sulla quale sono incentrati il nuovo spot promozionale realizzato da Paolo Zucca e il piano strategico, in via di definizione e condivisione con gli operatori isolani del comparto –, il Dms (la nuova piattaforma promozionale) e l’innovazione nel settore, le attività promozionali dei prodotti turistici sui mercati. Sono novità e strategie all’insegna delle quali la Sardegna si presenta, da giovedì 13 a sabato 15 febbraio, sul palcoscenico della 34esima edizione della Borsa internazionale del Turismo, la più prestigiosa rassegna italiana di settore, che si tiene a Rho, Fiera Milano.

«È un appuntamento immancabile e ideale – ha affermato l’assessore del Turismo Luigi Crisponi durante la presentazione dell’evento – per proseguire nel trend positivo dell’annata appena conclusa, legittimare l’appeal della Sardegna nei confronti dei mercati internazionali e riconquistare quello nazionale».

Gli stand. La Bit si snoderà su tre giorni invece che i soliti quattro: i primi due per gli operatori, il terzo con apertura al pubblico. Priorità ai 35 operatori provenienti dall’isola in rappresentanza di tutte le categorie del comparto ricettivo e di tutti i servizi per il turismo. Le contrattazioni si svolgeranno all’interno dei singoli stand delle regioni e non più nella sala del Buy Italy. Circa tre quarti dello spazio destinato alla Sardegna saranno trasformati in un vero business center, dove si incontreranno domanda nazionale e internazionale e offerta sarda. Oltre agli affari, saranno allestiti spazi per conferenze ed eventi promozionali.

«La nostra partecipazione – ha aggiunto l’assessore Crisponi – sarà all’insegna dell’identità, dell’innovazione e della qualità della vita nell’isola». Per quanto riguarda l’identità, ecco gli eventi dell’Isola che danza 2014 (Carnevale e riti della Settimana Santa): nello stand ci sarà un artigiano che realizzerà dal vivo la maschera tipica di Orani (‘su Bundhu’). Per tutto febbraio, inoltre, le immagini dei Carnevali e dei Riti ricopriranno i tram a Milano e a Roma. Insieme alle immagini della campagna per la continuità aerea che dallo scorso 31 dicembre campeggia anche negli aeroporti di Milano (Linate e Malpensa) e Roma Fiumicino. Nei giorni della Bit e in quelli immediatamente precedenti sono previsti appuntamenti anche al Sardegna Store di piazzale Diaz in centro a Milano. Dopo la chiusura della fiera seguiranno degustazioni enogastronomiche.

Qualità di vita in Sardegna e longevità dei sardi: la Bit sarà la prima occasione internazionale per presentare lo spot Centenari, realizzato dal regista oristanese Paolo Zucca, autore del film campione d’incassi «L’Arbitro». Oltre al regista anche l’équipe di collaboratori è interamente composta da sardi. Il claim del video, che andrà in onda sulle principali tv pubbliche e private e sarà ampiamente veicolato sul web (sino all’ExPò 2015), è “Sardegna, lunga vita ai tuoi sogni”, con un altro messaggio in sottotitolo “la formula della longevità esiste”. In sintesi il significato è “in Sardegna si vive a lungo perché si vive bene” e le immagini mostrano alcuni punti di forza: un felice connubio tra tradizione identitaria (compresa l’ospitalità), paesaggi unici e avanguardia tecnologica. Il video dura un minuto ed è stato integralmente girato nell’isola e i protagonisti delle scene sono tutti sardi, con età media di 85 anni.

Piano strategico. «La Sardegna è l’isola della qualità della vita, in equilibrio tra tradizioni, cultura e natura»: è questa la vision generale del Piano strategico regionale del turismo, altro tema affrontato dall’assessore Crisponi. «Il processo di stesura sarà ultimato a breve dopo ulteriori fasi di concertazione con principali stakeholder pubblici e privati del settore, i quali ampiamente hanno contribuito alla sua definizione». Il piano è frutto della sintesi delle idee e delle azioni di oltre 70 intervistati in rappresentanza del sistema turistico isolano e di alcuni opinion leader nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *