CINQUE MILIARDI DI EURO DIMENTICATI IN FONDI PENSIONE DELLA PREVIDENZA SOCIALE SVIZZERA (LLP) DA LAVORATORI CHE HANNO CAMBIATO LAVORO O LASCIATO IL PAESE

 

immagine di Zurigo

di Domenico Scala

            L’Ufficio centrale del secondo pilastro (LLP)  ricerca le persone per le quali è stata segnalata l’esistenza di un avere – conto  dimenticato e che risulta in giacenza presso un’ Istituto di previdenza. I conti contengono in media 7.500 franchi svizzeri, ma alcuni superano il milione.

            Va inizialmente chiarito che   L’obbligo assicurativo per legge per la previdenza sociale ( LLP ) è in vigore in Svizzera dal 1° gennaio 1985. In determinati rami economici la previdenza sociale venne introdotta già prima del 1985 nei contratti collettivi di lavoro.

            Va anche detto che le prestazioni della previdenza sociale (LLP) completano la ben più importante e centrale previdenza sociale svizzera AVS  ( Assicurazione per la Vecchiaia e per i Superstiti ) .

            In totale, si tratta di 6,3 miliardi di franchi svizzeri (5,12 miliardi di euro), che sono stati dimenticati  in Svizzera dai pensionati (in gran parte italiani: emigrati ed ex emigrati), una situazione ancora irrisolta benché, grazie ai patronati italiani, alle Associazioni degli emigrati  ed al sindacato elvetico, fosse già esplosa alla fine degli anni 1990.

            Questi 855.000 conti non rivendicati sono stati trasferiti, in un fondo speciale ( Substitute Occupational Benefit ) incaricato di ritrovare i loro beneficiari, benché  a suo tempo furono presi impegni precisi dalle istituzioni  per migliorare il sistema di ricerca degli indirizzi dei titolari di questi conti dimenticati, anche attraverso la collaborazione con le istituzioni previdenziali dei Paesi di maggiore provenienza dell’emigrazione straniera in Svizzera come, per esempio, con l’INPS in Italia.

            Circa la metà di questi conti non reclamati appartengono a lavoratori stranieri che hanno lasciato il paese.  Nel  70 % dei casi, questi beneficiari non possono essere rintracciati,  le persone più soggette ad aver dimenticato questi conti pensionistici possono individuarsi in coloro che, magari lavoratori stagionali, da un anno all’altro non sono più tornati a lavorare in Svizzera e quindi senza ritirare i soldi versati nella cassa pensione aziendale. Oppure negli emigrati che, durante gli anni di attività in Svizzera, hanno cambiato spesso datore di lavoro dimenticandosi di chiedere il trasferimento nella nuova cassa pensione aziendale dei soldi versati nella cassa del precedente datore di lavoro.

            Raccogliamo l’ invito anche delle  autorità elvetiche nel dare ancora una volta il via, ad una nuova e grande campagna di informazione per diffondere la notizia  – sia attraverso la stampa che il passa parola utilizzando tutti i mezzi di comunicazione di massa,  affinché i titolari di questi soldi si facciano vivi e reclamino col sostegno delle istituzioni svizzere,  patronati e sindacati la loro pensione.

Una risposta a “CINQUE MILIARDI DI EURO DIMENTICATI IN FONDI PENSIONE DELLA PREVIDENZA SOCIALE SVIZZERA (LLP) DA LAVORATORI CHE HANNO CAMBIATO LAVORO O LASCIATO IL PAESE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *