LA COMPAGNIA TEATRALE "I BARBARICIRIDICOLI" IN TOURNEE IN TOSCANA ED EMILIA ROMAGNA


di Michela Zaccheddu

In occasione della giornata internazionale del 25 novembre contro la violenza sulle donne, la Compagnia teatrale I Barbariciridicoli sostiene una significativa e prestigiosa tournée presso alcune delle più importanti città dell’Emilia Romagna e della Toscana, con la proposta dello spettacolo MARCELLA – o dell’uccisione dell’anima, un monologo drammatico sul tema della violenza di genere (specificamente sulla violenza domestica), scritto da Valentina Loche (anche interprete dello spettacolo) e dal regista della Compagnia Tino Belloni.

La giovane Compagnia sarda (risiede in Barbagia, nel Nuorese) si cimenta per la prima volta in un’articolata tournée oltremare, a seguito di alcune stagioni esaltanti (a dispetto dei tagli e della crisi) che ha visto la Compagnia incrementare le proprie attività e ricevere diversi riconoscimenti (non ultimi quelli drammaturgici con il conseguimento di alcuni premi letterari per i testi degli spettacoli).

I Barbariciridicoli portano avanti la linea di un teatro comico ma impegnato su importanti tematiche della vita sociale e dell’attualità, come appunto lo spettacolo Marcella, sviluppando contemporaneamente un singolare percorso di ricerca, applicato al teatro comico, che ha portato all’invenzione di alcune tecniche teatrali inedite e originali, quali la pantomima sonora e la scena in ostrogotzo, sulle quali si sono basate alcune delle ultime più importanti produzioni.

Marcella – o dell’uccisione dell’anima verrà proposto, tra il 20 novembre e il 1 dicembre, in sette diverse città dell’Emilia Romagna (Bologna, Imola, Cento, Ferrara, Modena, Parma e Reggio Emilia) dove a organizzare la manifestazione sono i Centri Antiviolenza territoriali, con il patrocinio del Coordinamento dei Centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna, che ha promosso l’iniziativa, e in 4 città della Toscana (Livorno, Pisa, Firenze e Prato) dove lo spettacolo è organizzato dai locali Circoli culturali dei Sardi, sempre attenti alla proposta delle eccellenze culturali con il marchio Sardegna.

Lo spettacolo, calato nel panorama di una Sardegna contemporanea, racconta il percorso di maturazione e presa di coscienza di una donna vittima della brutalità del marito e la sua estrema difficoltà a intraprendere un tragitto verso un futuro di emancipazione e di libertà. E’ un monologo di forte impatto emotivo, che rende minuziosamente le pieghe e le ondulazioni psicologiche  della protagonista attraverso un iperrealismo in cui la sequenza continua da primo piano cinematografico viene esaltata dalla totale astrazione scenografica che taglia qualsiasi orpello o supporto narrativo per affidare tutto all’espressione, alla vocalità e alla gestualità evocative della giovane interprete (Valentina Loche).

Le rappresentazioni, generalmente gratuite, saranno sempre seguite da La realtà oltre la finzione, un confronto/dibattito con gli spettatori sul tema della violenza di genere a cui partecipano le operatrici dei Centri Antiviolenza.  Per info: 393.9013607  www.barbariciridicoli.it

Qui sotto riportiamo il calendario completo con le indicazioni degli orari e delle strutture che ci ospitano.

DATA

CITTA’

STRUTTURA

ORARIO

20/11

Livorno Circoscrizione n 2  – Sala Conferenze Simonini 
Scali  Finocchietti,  8 

17,00

21/11

Pisa
S. Giuliano Terme
Sede Sociale Ass. Culturale Sarda Grazia Deledda
Via Carducci, 13

19,00

23/11

Bologna 1 Auditorium Santuario Santa Maria della Vita
Via Clavature, 10

09,00

23/11

Modena Teatro Dei Segni
Via S. Giovanni Bosco, 150

20,30

24/11

Parma Auditorium Toscanini
Via Cuneo, 3

20,45

25/11

Imola Palazzo Monsignani –  Sala Mariele Ventre
Via Emilia, 69

20,30

27/11

Cento (FE) 2 Palazzetto dello Sport
Piazzale Donatori di sangue e di organi, n.6

10.30

28/11

Ferrara Sala Estense
Piazza Del Municipio, 2

21,00

29/11

Firenze Teatro 13
Via Nicolodi, 2

21,00

30/11

Prato Circolo Arci Cherubini
Via Bambini, 16

17,00

01/12

Reggio Emilia Teatro Piccolo Orologio
Via J.E. Massenet, 23

21,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *