A POZZOMAGGIORE IL 25 AGOSTO, IL PREMIO BIENNALE DI POESIA SARDA INTITOLATO A "GIORGIO PINNA": SINERGIE CON I CIRCOLI SARDI DI BIELLA E PISA


di Ilaria Dettori

Domenica 25 agosto, a Pozzomaggiore, alle ore 18.30, nella sede della Biblioteca Comunale “Prof. Pietrino Castagna”, in via Mercato, 2, si terrà la IX edizione del “Premio biennale di Poesia sarda” intitolato a “Giorgio Pinna”. Durante la cerimonia “il Comitato Organizzatore del Premio di Poesia, di intesa con l’Amministrazione Comunale di Pozzomaggiore, ha deciso di assegnare il Premio alla Cultura 2013 al dott. Battista Saiu di Pozzomaggiore per i meriti acquisiti come scrittore e divulgatore della lingua sarda”. Con lui viene premiato il Circolo Su Nuraghe al quale si riconosce, anche nella terra di origine, l’importante attività culturale che l’Associazione dei Sardi di Biella svolge nei territori di adozione.

Durante la serata, presentata dalla dott. Lucia Cossu e allietata da “Su Cuncordu de Planu de Murtas” di Pozzomaggiore, gli autori premiati reciteranno le loro poesie.

La Giuria, presieduta dal prof. Paolo Pillonca e formata dai commissari prof.ssa Franca Deriu; prof. Gianni Piu; prof. Simone Pisano; dott. Tonino Oppes e dal poeta Antonio Maria Pinna, ha deliberato di premiare le poesie suddivise in quattro sezioni: “A”, poesia in rima; “B”, poesia in versi sciolti; “C”, poesia d’amore e la sezione speciale intitolata all’ing. Tinuccio Manca.

Vincitori della sezione “A”, poesia in rima: 1° Premio, Un’ispera in manos a Giangavino Vasco di Bortigali; 2° Premio, Su fadu e sa poesia a Salvatore Murgia di Macomer; 3° Premio, A bolu, sa die ad Antonio Sannia di Bortigali. Menzione d’onore, Ma cantu est triste a Santino Marteddu di Siniscola e Su cras, bestilu ‘e solea Luciano Cuccuru di Pozzomaggiore.

Vincitori della sezione “B”, Poesia in Versi sciolti; 1° Premio, Barumini – Su Nuraxi di Carlo Demartis di Alghero; 2° Premio, Cabudu de ierru ad Anna Cristina Serra di San Basilio; 3° Premio, Solidade de mama a Giuseppe Delogu di Nuoro. Menzione D’onore, Una dì comu n’alta?!…a Gigi Angeli di Palau; Iat a prangiri su mari a Sandro Chiappori di Cagliari; Sentidos istranzos a Rachel Falchi di Sassari; In s’atta ‘e su caminu a Tetta Becciu di Ozieri; S’abba che ruet a Francesco Chessa di Nuoro.

Vincitori della sezione “C”, Poesia d’amore: 1° Premio, Amori d’unu ‘statiali a Maddalena Spano Sartor di Sassari; 2° Premio ex aequo: Mementos chene tempus a Gonario Carta Brocca di Dorgali e Prinzipiu a Giuseppe Tirotto di Castelsardo; 3° Premio ex aequo: Amore meu, amore a Antonello Bazzu di Sassari e Duse pan d’amè a Battistina Mariatina Biggio di Cagliari.

Vincitri della sezione speciale “Ing. Tinuccio Manca”: 1° Premio Paret chi siat torradu su tempus… a Antonio Maria Solinas di Livorno; 2° Premio Disizu a Francesca Sanna di Peschiera del Garda.

Le opere a concorso sono pubblicate sul foglio di informazione “Boghes del Isperas”, “Questo numero speciale di “S’appusentu ‘e sos Poetas”, che raccoglie tutte le poesie premiate nell’edizione 2013 – dichiara Angelo Deriu, presidente dell’Associazione Isperas –  vuole essere essenzialmente uno strumento che consenta un più agevole ascolto delle poesie declamate nel corso della cerimonia di premiazione, nonché un ricordo della manifestazione con i versi dei migliori poeti della Sardegna e dei suoi figli emigrati. Siamo inoltre particolarmente lieti – continua Deriu – del consolidarsi dei rapporti di amicizia con l’Associazione Culturale Sarda “Grazia Deledda” di Pisa con la quale intendiamo portare avanti ulteriori iniziative finalizzate alla conoscenza e valorizzazione del territorio ricompreso nei comuni di Cossoine, Mara, Padria, Pozzomaggiore e Semestene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *